ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Citara choc, dai vu’ cumprà nuove minacce a un operaio comunale

Non si sono fatte attendere le reazioni dei “vu cumprà” padre e figlio, che giovedì scorso a seguito un controllo del maresciallo dei vigili D’Aiello sulla spiaggia di Citara fu minacciato è si vide finanche mettere le mani addosso. Una sfida nei confronti dell’Autorità e di una divisa francamente inaccettabile, ripresa da un video che ha collezionato milioni di visualizzazioni.  Nella mattinata di oggi, a distanza di 4 giorni dell’operazione spiagge a Citara l’operaio che era presente con il maresciallo D’Aiello sulla spiaggia di Citara, mentre era intento al suo lavoro alla località Cuotto, si è fermata una macchina, dal quale è sceso il padre il figlio ed un loro amico, gli stessi fermati sulla spiaggia di Citara ed hanno incominciato a minacciare il lavoratore comunale. Prima che la situazione andasse fuori controllo, è accorso in aiuto del lavoratore comunale un cittadino foriano della zona contemporaneamente e fortunatamente si è trovato a passare con l’auto il fratello del lavoratore comunale che subito si è fermato correndo in aiuto del fratello. A quel punto ai vu cumprà non è restato altro che battersela in ritirata. Ma c’è da stare certi che la “vicenda” non è chiusa. A questo punto ci auguriamo che tutte le autorità competenti adottino il pugno di ferro nei confronti di questi delinquenti. A meno che la presunta tolleranza del c… non debba arrivare pure a farci “asfaltare” dal prossimo senza battere ciglio… (GENNARO ROMANO)

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button