Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Colella strizza l’occhio al “Baffo”: «Regine stia dalla parte giusta del paese»

FORIO – Il 10 giugno si avvicina, e quindi fervono i preparativi per la presentazione delle liste che devono essere consegnate entro il 12 maggio. Intanto negli scorsi giorni è spuntato anche il nome di Franco Regine, che potrebbe dare una mano significativa a Francesco Del Deo.

«Franco Regine è un’ottima persona, una persona perbene, un amministratore che, nonostante gli errori commessi, si è destreggiato negli anni passati per cercare di fare il bene del paese. La sua è un’intelligenza che affiancata a Del Deo potrebbe fare molto per il futuro del nostro paese»

Nel frattempo pare che si sia raggiunto un accordo per portare alla corte del “Papa” anche Nicola Nicolella, che in questi anni è stato uno dei più acerrimi nemici di Francesco Del Deo in seno al consiglio comunale di Forio. Sembra che questo riavvicinamento sia stato facilitato dalla sua intercessione e da quella di Nando ‘o Barone.

«Nicolella, durante questi cinque anni, ha fatto un’opposizione seria, determinata, che mirava a far migliorare la gestione della cosa pubblica a Forio. Negli ultimi mesi, ho avuto contatti più frequenti con l’avvocato Nicolella, e ho potuto ammirare l’equilibrio politico che esiste in questa persona. Ho scoperto un lato molto positivo di Nicolella, col quale negli anni passati ho avuto anche scontri su soluzioni di problemi della nostra comunità. Sono rimasto veramente entusiasta di aver appreso che questa professionalità del nostro Comune abbia delle doti di equilibrio straordinarie. Lo si è visto negli ultimi passaggi della vita amministrativa locale: lui non è stato disponibile ad assecondare facilmente la firma di documenti che volevano mettere in difficoltà il sindaco del Comune. Ho saputo che Del Deo, grazie alla propria capacità, è riuscito a discutere con Nicolella dell’eventualità di una collaborazione seria. Francesco (Del Deo, ndr) mi ha detto che sono addivenuti ad un’intesa per poter lavorare insieme e fare qualcosa di positivo per Forio. Mi auguro che sia Nicolella che Regine decidano di stare con la parte giusta dell’amministrazione del Comune di Forio, perché in questo modo si può valutare un futuro più roseo per la nostra comunità e per i giovani foriani».

Quindi si mette male per la compagine che si oppone a Francesco Del Deo. Mi riferisco, ovviamente, ai vari Stani Verde e Franco Monti, che adesso dovranno decidere o di fare un’operazione kamikaze e buttarsi contro questa novella armata Brancaleone, oppure di andare a Canossa e chiedere perdono al “Papa”.

Ads

«Qui non si tratta di perdono al Papa, a Forio abbiamo uno scenario molto chiaro. C’è una parte che ha la certezza di avere un candidato a sindaco, che è Del Deo; e poi c’è un’altra parte in cui prevalgono soltanto confusione, odio, contrapposizioni, intrighi e inciuci. Si sta cercando di individuare su chi far convergere le varie situazioni che si improvvisano. Già questo è un dato importante che mette il foriano nelle condizioni di scegliere chi votare il prossimo 10 giugno. Da una parte c’è la certezza, dall’altra confusione e improvvisazione. Sostenere la seconda parte equivale a fare un pericoloso salto nel buio. Bisogna stare affianco a chi può garantire un lavoro di continuità per il nostro paese, e non a chi non garantisce niente perché non ha una storia politica, non ha un lavoro di esperienza effettuato tranne che da consigliere comunale. È questo il caso, che lei prima citava, di Stani Verde. Stani è un bravissimo ragazzo, l’ho avviato io in politica. Ma certamente deve ancora attendere per cercare di aspirare ad un ruolo così importante come quello di fare il sindaco in un Comune come Forio. Ha bisogno di fare tante esperienze che non ha ancora maturato».

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x