ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Colombaia, la proposta di Sandro Florenzo

di Marco Gaudini

 

FORIO – Il 17 marzo, sul suo profilo Facebook, Sandro Florenzo, noto albergatore isolano, ha avanzato pubblicamente una proposta, circa l’utilizzo, con finalità di valorizzazione della Colombaia: “Stasera ho assistito alla testimonianza per Visconti alla biblioteca Antoniana; Messina ne ha fatto una magnifica presentazione e Tonino Baiocco, che ha conosciuto bene Visconti, ha raccontato dei begli episodi e ha detto che non va più alla Colombaia perché non gli ricorda più il regista. Ho fatto due più due e mi sono chiesto: perché non fare della Colombaia la sede stabile dell’Ischia Film Festival? Ne guadagnerebbe la manifestazione avendo una sede prestigiosa, il ricordo di Visconti sarebbe esaltato e Messina con la sua competenza farebbe “giustizia” di questo monumento al cinema che il Comune di Forio non sa, per quello che si è visto finora, che farne. A questa proposta, sono stati tanti i commenti che hanno espresso vivo apprezzamento per l’idea di Sandro Florenzo. Tra questi anche quello di Cesare Di Scala, che ha “rilanciato” scrivendo: “e perché non anche il Premio Internazionale di Giornalismo dei fratelli Valentino. Che avrebbe anch’esso la giusta e prestigiosa location”. Insomma sembra che vi sia da parte di chi tiene a questa isola, un civico senso di proposta, che dovrebbe essere tenuto in debita considerazioni dalle amministrazioni locali. L’idea di Sandro Florenzo, potrebbe infatti essere formalizzata ed inviata al Sindaco di Forio, per una concreta valutazione.  Abbiamo, però,  deciso di interpellare proprio chi detiene l’ultima parola sulla grande manifestazione cinematografica, che negli anni ha ormai portato l’isola a raggiungere altissimi livelli, grazie a presenze internazionali di grande richiamo: l’organizzatore Michelangelo Messina. «Anzitutto ringrazio Sandro Florenzo per la proposta, e per l’attenzione che ha dimostrato non solo per la Colombaia ma anche per l’Ischia Film Festival. – ha dichiarato Michelangelo Messina –  La sede storica del Festival resta esclusivamente il Castello Aragonese. Nei primi sei anni di attività, abbiamo utilizzato anche la Colombaia, per raccontare tra le numerose iniziative, anche la figura di Luchino Visconti, attraverso la presenza di ospiti internazionali. Indubbiamente però questa bella, prestigiosa e altamente simbolica sede, potrebbe essere interessante per delle importanti attività collaterali al festival, come forum e convegni, oppure il famoso centro studi. Si potrebbe in questo modo certamente dare un valore aggiunto. Ma il Castello resterà la sede ufficiale della manifestazione» – ha concluso Michelangelo Messina. Sembra quindi che dalla proposta di Sandro  Florenzo, possa nascere qualcosa di buono per valorizzare ancor di più un simbolo, ed un orgoglio non solo isolano, ma dell’intera penisola.

 

 

 

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close