CRONACA

Colombi uccisi in centro, sono stati avvelenati?

Si esclude l’azione di gatti o cani, probabile l'azione di avvelenatori seriali

Da qualche giorno nel centro di Forio si susseguono macabri ritrovamenti. I cittadini segnalano in strada sempre più  carcasse di piccioni. I piccoli corpi senza vita sono stati ritrovati soprattutto tra via casa Di Majo e via Torrione. Non una novità in realtà. Anche l’anno scorso diversi cittadini segnalarono l’anomalo ritrovamento di un numero spropositato di piccioni morti, soprattutto in centro e sempre in prossimità dell’approssimarsi della bella stagione. Si esclude l’azione dei predatori a quattro zampe vista l’assenza di ferite riconducibili all’azione di artigli o a morsi. Nel cuore pulsante di Forio c’è un killer di piccioni che ha iniziato una caccia senza sosta ai volatili che sorprende per precisione e costanza. Non sono pochi anche i colombi ritrovati agonizzanti, fermi  a lamentarsi agli angoli delle strade in evidente stato di difficoltà.

A denunciare i tristi ritrovamenti è Salvatore Iacono di Ischia Street Art Gallery, promotore di numerose e apprezzate mostre presso la torre Costantina di Forio, ma anche tra le strade del centro, rivitalizzate dall’azione di Street artist che con le proprie opere hanno dato nuova linfa a pareti ormai in preda al degrado. La  denuncia di Salvatore Iacono, corredata da diverse foto, lascia poco spazio ai dubbi. Con buona probabilità il continuo ritrovamento dei piccioni morti è dovuta al sistematico avvelenamento dei volatili.

I piccioni, poco timorosi nei confronti degli uomini, nel centro di Forio hanno preso l’abitudine di planare sui tavolini esterni dei bar del centro, saccheggiando gli stuzzichini che vengono serviti agli astanti. Un’abitudine che evidentemente deve dar fastidio a qualcuno che pur di ridurre il fenomeno deve aver pensato bene di utilizzare un deterrente definitivo. Questa la teoria più accreditata che serpeggia tra gli abitanti del centro di Forio. Una teoria corredata anche da episodi anomali che sembrano dare ulteriore credito a questa possibilità. Non sono poche le testimonianze di chi ha notato l’anomala distribuzione nelle strade del centro di mangime per piccioni. Collegare i due episodi è inevitabile. Il mangime deve essere contaminato. Ricolmo di sostanze tossiche ben dosate con mangimi. Un’ operazione effettuate con il preciso intento di procurare la morte dei piccioni che a qualcuno devono dare molto fastidio.

Forse non sono i volatili più amati al mondo, ma questo autorizza forse qualcuno, dotato di una profonda dose di crudeltà ad accanirsi nei confronti di questi animali, inoltre il mangime avvelenato, semmai si riuscisse ad appurare che è davvero questo il motivo delle morti sospette nel centro di Forio, potrebbe portare alla morte anche di altri animali, non solo altri uccelli, ma anche sprovveduti cani o gatti che inavvertitamente si trovassero a ingurgitare il cibo contaminato.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Controllare Anche
Close
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex