ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

«Comune unico e partecipate, per una migliore efficienza dei servizi»

«All’epoca della mia esperienza amministrativa (e da allora le normative in merito sono certamente cambiate) le partecipate erano lo strumento operativo del Comune nell’assolvere determinati servizi essenziali per la comunità che non potevano essere gestiti in altro modo. Ricordo che a Lacco Ameno gestimmo in house la raccolta dei rifiuti e la portualità. È vero che talune distorsioni nella gestione delle partecipate possono portare a un eccessivo dispendio e quindi a uno spreco di denaro pubblico, però credo che quando Cantone parli in un certo modo, si stia riferendo a determinati contesti, ben diversi dalla realtà isolana. In alcuni casi, come per la gestione dei rifiuti, se i bilanci hanno presentato dei passivi, fu anche dovuto alla nostra condizione di insularità, che ci penalizza in modo rilevante rispetto ad altre realtà amministrative. Bisognava far fronte quotidianamente alle spese per il trasporto marittimo dei rifiuti, che incidevano pesantemente sui bilanci. Credo che il responsabile dell’Anac si riferisca ad aree geografiche dove c’è maggiore pericolo di infiltrazioni malavitose rispetto alle nostre realtà, fortunatamente ancora “sane”, se così possiamo definirle. Un altro esempio, stavolta virtuoso, è quello della gestione del porto di Lacco, che all’epoca fu gestito da una partecipata da cui si riuscì a trarre utili che arrivavano direttamente nel bilancio del Comune, quindi a beneficio dell’intera comunità. Come si vede, lo strumento delle partecipate può portare a risultati molto positivi, se ben gestito e con le opportune condizioni ambientali. È giusto quindi invocare una razionalizzazione e una riduzione del numero totale delle partecipate, come ha fatto Cantone: io sono tra i fautori del Comune Unico sull’isola, anche nell’ottica di un coordinamento più efficiente e meno dispersivo nell’erogazione dei servizi, tramite un’unica cabina di regia. Ma teniamo sempre presente che le partecipate rappresentano un mezzo potenzialmente positivo e, a volte anche insostituibile, per assicurare alla cittadinanza servizi essenziali».

FRA.FER.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close