CRONACA

Concorso Amca, gli ammessi sono 122

In 179 avevano presentato la domanda per ottenere l’incarico di addetto ai servizi di manutenzione impianti, verde pubblico o cimiteriali sul territorio di Casamicciola Terme

La domanda l’avevano presentata in parecchi, addirittura in 179. Poi, come al solito, il numero si è ridotto tra chi ha avanzato la sua candidatura oltre il termine massimo del 10 febbraio e chi invece ha commesso una serie di errori nella presentazione dell’incartamento e si trova così fuori dalla partita. Adesso è davvero ufficiale, sono 122 le persone che sono state ammesse al concorso che era stato bandito dall’AMCA, la società municipalizzata del Comune di Casamicciola che si occupa del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani. Contrariamente a quanto succede normalmente per ogni tipologia di concorsi, la società partecipata non renderà noti i nomi di chi è stato ammesso e di chi è stato escluso in forma completa ma lo farà pubblicando soltanto le iniziali di nome e cognome, le modalità di consegna del plico (a meno o attraverso raccomandata con ricevuta di ritorno) e altri dati che comunque consentiranno ai diretti interessati di potersi “identificare” in quello che per ovvi motivi è un elenco decisamente copioso. Insomma, gli altri magari ci capiranno ben poco, ma i diretti interessati si renderanno immediatamente conto di quale è stato il loro destino. Per la cronaca, il concorso bandito per la figura di manutentore potrà essere espletato senza ricorso ad una prova scritta, che invece sarà necessaria altrove visto che il regolamento – come vedremo a breve – a riguardo era abbastanza esplicito.

All’inizio dell’anno solare, con tanto di pubblicazione anche sulla Gazzetta Ufficiale, l’Amca aveva indetto una selezione pubblica, per titoli ed esami, per la formazione di una lista da cui attingere per l’assunzione a tempo indeterminato, dei seguenti profili professionali: quattro addetti ai servizi di manutenzione  impianti,  verde pubblico e cimiteriali da svolgersi  sul  territorio  del  Comune  di Casamicciola   Terme.   Livello   professionale   3°B – Contratto Federambiente – part-time verticale (novembre/maggio); quattro addetti ai servizi di manutenzione  impianti,  verde pubblico e cimiteriali da svolgersi  sul  territorio  del  Comune  di Casamicciola   Terme.   Livello   professionale    3°B – Contratto Federambiente – part-time verticale (maggio/novembre); un addetto al servizio di  manutenzione  degli  impianti  di tutti gli immobili  di  proprietà  comunale.  Livello  professionale 4°B – Contratto Federambiente – tempo pieno. La selezione è finalizzata a formare una graduatoria, di validità anni 2 prorogabile di 2, dalla quale attingere per le assunzioni a tempo indeterminato che si rendessero necessarie a seguito dell’affidamento dei servizi cimiteriali, di verde pubblico e manutenzione da parte del Comune di Casamicciola Terme. Il regolamento del concorso però parlava chiaro nella parte in cui si precisava: “Qualora il numero delle domande pervenute superi le 60 unità, verrà effettuata una prova preselettiva mediante test a risposta multipla volto a verificare che il candidato sia in possesso delle qualità richieste per l’espletamento delle mansioni proprie del profilo quali: nozioni in materia di sicurezza sul lavoro, elementi del codice della strada,  nozioni specifiche relative alla singola categoria per la quale si partecipa (manutenzione e potatura di giardini e aree verdi e/o cimiteriali, manutenzione edifici pubblici. Per la cronaca, anche se non esiste ancora il conforto dell’ufficialità, sembra che tra le domande respinte ci sia anche quella dell’ex consigliere comunale di Casamicciola Riccardo Cioffi, che in maniera un po’ provocatoria e prima della scadenza del bando aveva avanzato la propria candidatura.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close