CRONACA

Condannati alle emergenze, ad Ischia torna il forum Polieco

Appuntamento presso l’ormai abituale cornice del Regina Isabella il 20 e 21 settembre, domani mattina la presentazione a Napoli presso la sede del consiglio regionale

“Condannati alle emergenze? Soluzioni e innovazioni oltre le lobby”. E’ il tema dell’11esimo Forum Internazionale sull’Economia dei Rifiuti del Polieco (Consorzio Nazionale per il riciclaggio dei rifiuti dei beni a base di polietilene) che avrà luogo il 20 e 21 settembre nella consueta location di Lacco Ameno, sull’isola di Ischia, nell’Albergo della Regina Isabella. La presentazione, quest’anno, si terrà domani martedì 17 settembre, alle ore 11, a Napoli, nella Sala della Presidenza del Consiglio Regionale della Campania, al Centro Direzionale (Isola F13, 21esimo piano). Sarà l’occasione per un focus sullo stato di continua emergenza che si registra nella gestione del ciclo dei rifiuti, in Campania come in molte altre regioni d’Italia. 

Carenza di impianti, un sistema di raccolta differenziata che produce scarti difficilmente inseribili in contesti virtuosi di riciclo, infiltrazioni criminali nel settore e roghi nelle piattaforme: su questi temi interverranno, ognuno per la propria competenza, i relatori. Saranno, inoltre, analizzate le nuove frontiere dell’esportazione dei rifiuti, le attività che magistratura e forze dell’ordine stanno svolgendo per far fronte al fenomeno dei roghi nella cosiddetta “Terra dei fuochi”, le conseguenze dell’inquinamento ambientale per lo stato di salute dei bambini. 

Il Forum è patrocinato dai Ministeri dell’Ambiente, delle Politiche Agricole e della Salute. Interverranno: Enrico Bobbio, presidente del Polieco, Claudia Salvestrini, direttrice del Polieco, Vincenzo Viglione, consigliere regionale e segretario della Commissione Ambiente; Luigi Stefano Sorvino, commissario straordinario dell’Arpa Campania;  Domenico Airoma, procuratore aggiunto di Napoli Nord; Gaetano Rivezzi, coordinatore regionale Isde-Medici per l’Ambiente; Ciro Luongo, comandante regionale dei Carabinieri Forestali. 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close