Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Condannato a Guidonia, era in vacanza a Ischia: arrestato

L’operazione è stata eseguita dagli agenti del commissariato di polizia di Ischia, l’uomo deve scontare una condanna definitiva a due anni e due mesi di reclusione per rapina

Nella serata di giovedìi  gli agenti del Commissariato di Ischia – guidati dal vicequestore Ciro Re – con il supporto del Reparto Prevenzione Crimine Campania (ben dodici unità sono state inviate sull’isola per garantire sicurezza e rispetto delle regole e dare man forte al personale attualmente in servizio) hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio nelle aree interessate dalla “movida” ischitana nei Comuni di Ischia e Forio, in particolare nelle vie Porto, Michele Mazzella, Pontano nel comune di Ischia e Via Giovanni Mazzella, piazza di Lustro e lungomare in località Chiaia a Forio.

Nel corso dell’attività sono state identificate 328 persone, controllati 160 veicoli e contestate 19 violazioni del Codice della Strada per mancata revisione, mancata copertura assicurativa, utilizzo di telefono cellulare durante la guida e ritirate 3 patenti di guida per sorpasso non consentito

Aree molto più intasate e trafficate del solito, laddove si consideri che siamo ormai nel periodo più “caldo” dell’anno che vede la presenza sul territorio di decine di migliaia di turisti. Nel corso dell’attività sono state identificate 328 persone, controllati 160 veicoli e contestate 19 violazioni del Codice della Strada per mancata revisione periodica, mancata copertura assicurativa, utilizzo di telefono cellulare durante la guida e ritirate 3 patenti di guida per sorpasso non consentito. Ancora, i poliziotti hanno sanzionato amministrativamente una persona per detenzione di sostanza stupefacente per uso personale (con la segnalazione alla Prefettura di Napoli) e, contestualmente, ritirato la relativa patente di guida. Infine, gli operatori hanno arrestato un 32enne di Guidonia in esecuzione di un provvedimento per la carcerazione emesso lunedì dalla Procura Generale della Repubblica presso la Corte di Appello di Roma – Ufficio Esecuzioni Penali, poiché condannato alla pena di 2 anni, 2 mesi e 13 giorni di reclusione e ad una multa di 667 euro per il reato di rapina commesso a Colle di Tora (RI) nel 2012.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex