ARCHIVIO 5POLITICA

Condoni a Casamicciola, al via la procedura semplificata

CASAMICCIOLA TERME – Un mese fa arrivò l’ormai attesa e quasi “rivoluzionaria” delibera di giunta con la quale il Comune di Casamicciola aveva aperto la nuova era per la concessione in sanatoria di tutte le opere per le quali a suo tempo fu presentata istanza di condono edilizio. Di fatto la cittadina termale seguiva il trend inaugurato a Forio, dove però il provvedimento era stato approvato in consiglio comunale, e con una differenza sostanziale: nella delibera votata dall’esecutivo guidato dal sindaco Giovan Battista Castagna non si parla del terzo condono, che avrebbe potuto vedere la Soprintendenza,  organo deputato ad avere l’ultima parola sulle pratiche, mettersi sulle barricate e non riconoscere la volontà dell’atto sottoscritto dalla classe politica.

Adesso, a distanza di quasi un mese, il Comune ha emanato il relativo avviso pubblico, col quale l’Amministrazione informa la cittadinanza che la delibera n.67 dello scorso 15 aprile “ha semplificato i procedimenti amministrativi connessi alla definizione delle domande di condono edilizio ai sensi della legge. 47/85 e della legge 724/94”, attuando la procedura prevista dalla legge  regionale 10/2004 che prevede la presentazione di una dichiarazione sostitutiva, “che attesti la sussistenza dei presupposti per l’ottenimento della sanatoria, fermo restando l’invio del decreto paesaggistico alla soprintendenza Sbap per il comune e provincia di Napoli”.

Come si legge nel documento, “coloro che sono interessati ad accedere alla procedura prevista dalla su richiamata delibera di g.m. devono inviare entro la data del 31.12.2016 il modello di autocertificazione e di autodichiarazione debitamente compilato in ogni sua parte scaricabile dal sito del Comune”.  Con il decorso del termine indicato, a partire dal prossimo primo gennaio, “l’Amministrazione comunale provvederà ad inviare la suindicata modulistica a tutti quei cittadini che non hanno provveduto a trasmetterla. Il termine ultimo per l’invio al Comune della dichiarazione sostitutiva è il 31.12.2016, pena la improcedibilità della domanda di condono edilizio”. L’avviso ricorda che la delibera di giunta municipale e l’intera documentazione è scaricabile dal sito del comune o ritirabile presso l’ufficio condono edilizio/area tecnica del Comune nei giorni di apertura al pubblico. FRA.FER.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button