CRONACA

CONFESERCENTI Trasporti in agonia, si scende in piazza

“Il settore trasporti della Campania è nel baratro»: con questo grido d’allarme Federnoleggio della Campania, categoria di Confesercenti Campania, ha proclamato per il 28 ottobre lo “stato di agitazione”. “Confesercenti Campania – dice il presidente Vincenzo Schiavo – sostiene in pieno le ragioni di una delle tante categorie che rappresentiamo e che è tra quelle più colpite dagli effetti del lockdown e dei blocchi economici. Appoggiamo l’iniziativa organizzata dal Coordinatore Gennaro Lametta e dal presidente Antonio Paone, saremo al fianco dei tanti nostri associati, li sosterremo nella battaglia per avere risposte immediate e concrete sia dal Governo Nazionale che dalla Regione Campania. Le aziende del trasporto nel turismo sono al collasso, stanno fallendo. Il turismo non c’è più nella nostra regione, non bastassero le problematiche per gli effetti del Covid 19 ci sono anche pagamenti insoluti con fornitori e finanziarie a cui non possono far fronte. Per esempio molte aziende hanno comprato nuovi autobus e continuano a pagare interessi sull’acquisto pure avendo le vetture ferme nei garage perché senza lavoro. Diventa per loro un insostenibile, peraltro il blocco interprovinciale impedisce loro anche di organizzare, ad esempio, anche solo una gita da Napoli a Montevergine”.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button