Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Conny: «Non chiamatemi regina degli eventi»

di Marco Gaudini
ISCHIA – Basta dire Conny e tutti sanno di chi parliamo. Non c’è bisogno di aggiungere il suo cognome (Testa).
Conny è l’Event Creator, la manager producer dell’isola d’Ischia. Come una elegante mamma, è pronta ad esaudire ogni desiderio dei bimbi piccini e dei pargoletti più grandi, per interpretarlo secondo lo stile dei genitori.

Il suo sorriso contagia tutti, la sua energia è travolgente, la sua costanza per il lavoro appassiona; la sua eleganza è sinonimo di garbo, decoro, galateo, nobile semplicità, e soprattutto armonia.

E se lei inizia a cantare melodie tanto dolci quanto miracolose come “Supercalifragidistichespiralidoso”, tutti la seguono a ruota: piccini e udite udite anche mamme, papà, nonni e nonne.
«La vita va affrontata con leggerezza ma sempre di petto, ricordandosi ogni giorno di essere felici», racconta Conny.
Ma certamente è speciale quello che ha creato Conny in questi anni: cene, serate a tema, comunioni, battesimi, compleanni, cene di lavoro, eventi aziendali, addio al nubilato. Le location? Dall’Ecstasy al Ristorante del Corso, al suo locale Event, a ville private, o a “semplici” terrazze sulla spiaggia.

E allora se siete ancora fermi alla «festa» siete decisamente ”out”. A Ischia non si fa altro che parlare di «evento». Anche per un compleanno o un addio al celibato o per una comunione e per un battesimo si organizza un evento. La nuova ansia non risparmia nessuno, neppure le coppie âgée che, probabilmente influenzate da Beautiful, rinnovano le promesse con un bell’evento. E di evento in evento («ciò che accade o può accadere / Fatto di una certa importanza», si legge sul Garzanti) l’etimologia si annacqua. Con locali e organizzatori di eventi che per alzare la soglia sono passate allo “Special Event”.

Che lavoro fai? «L’organizzatrice di eventi». Sulla febbre da evento si può sorridere quanto si vuole, ma bisogna riconoscere che è un fenomeno in tutto il mondo. L’organizzatore di eventi è la professione del momento e Ischia non poteva tirarsi fuori.
Non si fa più un matrimonio senza il wedding planner, non si organizza una presentazione di un nuovo vino senza l’”Event Creator”, non si sceglie la data di un battesimo, comunione o festa di compleanno se non si è già scelto l’”Event creator” e intanto fioriscono manuali, corsi, master per imparare a trasformare una “festa” in qualcosa che deve imprimersi nell’immaginario collettivo assieme al brand o alla coppia, a alla persona che la promuove.

Ads

L’evento? Un progetto di marketing. «Che cosa è l’evento? Una tecnica di mercato che non lascia spazio all’improvvisazione», spiega Conny. «Per preparare un evento – continua Conny – ci vuole molta organizzazione, disciplina, pazienza, sensibilità, senso estetico e giusta dose di vanità. Ogni volta che presento un’idea a un cliente preparo uno storytelling che ha tutti i requisiti del progetto di marketing con obiettivi».

Ads

Ma come è organizzata la giornata tipo di Conny ? «Da lunedì a venerdì sveglia alle 8 con tazza di caffè, lavoro, pranzo con insalata e mozzarella, pomeriggio si pianificano gli ultimi dettagli per l’evento, spesa al supermercato e la sera iniziano gli eventi o si lavora al ristorante Del Corso».

«Come avete visto la mia giornata è sempre super piena di impegni. Ma io non mi scoraggio mai», perché racconta Conny «i desideri, i sogni sono lo zucchero della vita e la fortuna, il destino, la sorte, chiamatela come volete, la gestiamo noi
[Best_Wordpress_Gallery id=”15″ gal_title=”Conny testa”]

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x