Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Consiglio, aggiornato l’ordine del giorno: c’è la surroga di Di Vaia e Ferrandino

ISCHIA. Un atto dovuto. E inevitabile. Il presidente del consiglio comunale di Ischia, Ottorino Mattera, ha trasmesso al sindaco, ai consiglieri ed al segretario comunale, un atto avente ad oggetto l’integrazione e la rimodulazione dell’ordine del giorno della seduta di civico consesso già fissata in prima convocazione il prossimo 11 e 12 giugno. Ovviamente il primo punto è quello che è stato inserito successivamente, dopo che il sindaco Enzo Ferrandino ha provveduto a nominare un esecutivo, sia pure ancora monco vista la frattura tuttora in essere col gruppo consiliare Vivere Ischia. Di fatto il primo argomento sarà il seguente: “Surroga dei consiglieri comunali Luigi Di Vaia e Paolo Ferrandino. Esame delle condizioni di eleggibilità dei consiglieri comunali Concetta Lubrano Lobianco e Giovanni Sorrentino”. Eh già, perché c’è l’alternanza con l’ingresso tra i banchi del civico consesso della candidata dell’ex vicesindaco Carmine Barile e di “Democrazia” che taglia un traguardo difficilmente eguagliabile con la sua presenza che nella sala consiliare è stata di fatto una costante nell’ultimo mezzo secolo. Restano ovviamente invariati gli altri argomenti all’ordine del giorno: approvazione del rendiconto di gestione esercizio 2017, regolamento comunale di attuazione regolamento Ue relativo alla protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati personali; compenso componenti del collegio di revisione contabile, determinazione.

E nel frattempo non sembrano giungere rumors significativi da questa crisi di governo che aleggia sul palazzo municipale di via Iasolino e che sembra vivere una fase di stand by. Ovviamente ci si interroga su quanto rischi di “accappottarsi” Enzo Ferrandino, e su questo il borsino in questo momento lo ritiene abbastanza saldo. Un esponente di punta della maggioranza, da noi interpellato ieri, ci ha detto testualmente: “Chi vuol mandarti a casa davvero lo fa e basta, non te lo manda a dire. Almeno io credo che funzioni così”. Condivisibile o meno come concetto, non ci azzardiamo noi a dirlo. Intanto, da Bruxelles ha fatto ritorno sull’isola Giosi Ferrandino, e l’impressione è che il suo sarà un Ponte del 2 giugno denso di incontri ed appuntamenti. C’è l’Europa per lo mezzo, ma anche Ischia. E scusate se è poco.

Gaetano Ferrandino

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x