Statistiche
CRONACA

Contagi nelle scuole, De Luca pensa a nuove chiusure

È atteso per oggi il consueto monitoraggio settimanale che decreterà l’Rti e la consequenziale classificazione in zone della regione

Vincenzo De Luca pensa ad una nuova stretta sulle scuole. Il presidente della Regione ha chiesto all’Unità di Crisi di intervenire alla luce dei focolai in alcuni istituti, soprattutto nel napoletano. Nel mirino del presidente della giunta regionale della Campania gli assembramenti, sia quelli in piazze e strade sia quelli proprio all’esterno delle scuole con le immagini di studenti e genitori ammassati ai cancelli che hanno fatto il giro del web.

Le attività in presenza sono riprese per tutti anche in virtù del pronunciamento del Tar, successivamente dalla Regione è stata diffusa una raccomandazione indirizzata ai dirigenti scolastici ma si sarebbero registrati già malumori e qualche disagio. Oltre a qualche contagio che ha comportato la quarantena delle classi coinvolte e dei docenti. È anche su questi numeri che si concentrerà l’attenzione dell’Unità di Crisi che dovrebbe riunirsi tra qualche ora, oltre alla situazione in alcune aree del vesuviano e nel Giuglianese. Una criticità era stata già riscontrata da De Luca nel corso dell’ultima diretta e attiene a Torre Annunziata dove il sindaco ha disposto da lunedì la zona arancione. Per la giornata di domani è attesa la comunicazione da parte dell’Istituto superiore di Sanità del settimanale monitoraggio della situazione Covid in Italia regione per regione. Viene calcolato l’indice di contagio, l’ormai famoso Rt che la scorsa settimana in Campania era 0,97 (a Rt 1 scatta la zona arancione). Se i dati – oggi al vaglio dell’Unità di Crisi della Campania, evidenzieranno un aggravamento della condizione epidemiologica e del livello di stress delle strutture ospedaliere (ovvero maggior numero di ricoveri) De Luca avrà la possibilità di emanare nuove ordinanze restrittive a prova di ricorso al Tar, con validità a partire già dal weekend. Pare che comunque il presidente della Regione stia valutando la possibilità di far tornare gli alunni delle scuole superiori in dad a partire dal 15 febbraio. 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x