Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Contagio in tribunale, uffici chiusi: l’appello di Gianpaolo Buono

Nella giornata di ieri la sede della sezione distaccata di Ischia è rimasta “off limits”: all’esterno un cartello affisso che motivava la chiusura “causa covid”. Il presidente dell’Assoforense scrive ai vertici napoletani, della Corte d’Appello, al Consiglio dell’Ordine degli Avvocati e al sindaco d’Ischia

Un nemico invisibile può annidarsi ovunque, e quando meno te lo aspetti. E così lo spettro del Covid-19, così come accaduto peraltro già nel corso della prima ondata, torna ad aleggiare sulla sezione distaccata di Tribunale di Ischia. La positività al coronavirus riscontrata su una giovane professionista isolana che si recava presso gli uffici di via Michele Mazzella con una certa frequenza ha fatto scattare nuovamente l’allarme.

A rendere necessario lo stop la positività al coronavirus di una giovane professionista che frequentava spesso i locali: e viene sollecitata anche la chiusura temporanea del palazzo di giustizia

Al punto che, nella mattinata di ieri, le udienze non si sono svolte ed all’esterno del Tribunale c’era un laconico cartello che ne annunciava la sospensione ed il rinvio a data da destinarsi “causa covid”. Il presidente dell’Associazione Forense dell’Isola d’Ischia, Gianpaolo Buono, non ha perso tempo ed ha immediatamente inoltrato una missiva al presidente della Corte d’Appello di Napoli, del Tribunale di Napoli, al coordinatore del Tribunale medesimo ma anche al presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli ed al sindaco d’Ischia Enzo Ferrandino.

Nella missiva il presidente degli avvocati isolani non nasconde tutta la sua preoccupazione ed esordisce scrivendo: “Come a Voi noto, poche ore fa, è stata diffusa, a mezzo dei media, la notizia di un nuovo caso di contagio da Coronavirus di un Collega del Foro locale. Da accertamenti più capillari, ho rilevato che effettivamente è risultato positivo al tampone molecolare un Collega che nei giorni scorsi aveva frequentato, anche con assiduità, sia i locali della Cancelleria della Sezione del Tribunale che le aule di udienza, stando, quindi, a stretto contatto con il Personale e con gli Avvocati. Ho appreso altresì che sarebbero state disposte, a cura del Sig. Coordinatore, la sanificazione dei locali e la sospensione della udienza odierna, mentre l’accesso al Palazzo di Giustizia continua ad avvenire liberamente”.

Dopo aver esposto fatti che non possono non far temere anche l’effetto domino da contagio (che per ovvi motivi però nessuno vuole augurarsi), Gianpaolo Buono prosegue la sua missiva che a questo punto diventa una sorta di appello: “Facendomi portavoce delle legittime preoccupazioni provenienti dalla Categoria, mi rivolgo alle SS.LL. per sollecitare la adozione ad horas delle misure più incisive possibili (non esclusa la chiusura temporanea del Palazzo di Giustizia, considerando, peraltro, che il personale amministrativo sembrerebbe già essersi messo in stato di isolamento) finalizzate a garantire la sicurezza, ma soprattutto la incolumità degli Operatori tutti, già a partire da lunedì prossimo. Resto in attesa di cortese e sollecito riscontro, per garantire la immediata informazione dei Colleghi, che in mancanza di provvedimenti si trovano in una condizione di completo disorientamento e di ragionevole apprensione”.

Ads

E’ chiaro che a questo punto occorrerà capire se e come continuerà a funzionare la macchina della giustizia di casa nostra dopo quanto appurato e a seguito della chiusura disposta ieri. Una situazione che va chiarita al più presto, anche perché sembra che nel frattempo alcuni impiegati si siano già posti in isolamento in attesa di sottoporsi a tampone e dunque la piena funzionalità degli uffici potrebbe essere in ogni caso parzialmente compromessa. Ma su una cosa proprio dubbi non ce ne sono: il covid continua ad essere un incubo difficile da scacciare.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex