Statistiche
CRONACA

Contributi per la ricostruzione, approvata la modulistica

Lo ha stabilito con apposito decreto la struttura commissariale

Si definiscono i particolari procedurali relativi alla nuova ordinanza di ricostruzione privata post –sisma. Il commissario Legnini ha infatti approvato con apposito decreto la modulistica inerente alcuni articoli del provvedimento. In particolare è stato approvato lo schema di “Dichiarazione di manifestazione di volontà a presentare richiesta di contributo ai sensi dell’art.9 della O.C. 17/2022”, predisposto dagli uffici tecnici e dagli esperti della Struttura commissariale. L’articolo in questione, sotto la rubrica “Termine per la manifestazione di volontà”, prevede che “entro il termine del 20 agosto 2022, tutti i soggetti legittimati alla richiesta del contributo devono presentare una dichiarazione di manifestazione della volontà di richiedere il predetto contributo per la riparazione, consolidamento, ristrutturazione, contenente una scheda contenente la tipologia e la descrizione sintetica del danno, i dati identificativi dell’edificio danneggiato e degli aventi diritto al contributo, con la stima sommaria del danno sulla base dei costi parametrici, e una copia dell’eventuale domanda di condono presentata; con successivo provvedimento il Commissario provvede ad approvare la scheda e a definire le modalità operative”. È stato inoltre approvato anche lo schema di “Richiesta di concessione di Contributo Ricostruzione per interventi di miglioramento/adeguamento sismico o ricostruzione di immobili con struttura ordinaria, a uso abitativo ed a uso produttivo, danneggiati o distrutti dal sisma del 21 agosto 2017”, predisposto dagli uffici tecnici e dagli esperti della Struttura commissariale, in relazione all’articolo 5 (“procedura per la concessione del contributo”). Quest’ultimo prevede che l’istanza di concessione del contributo, contenente le indicazioni di cui all’articolo 9, commi 2 e 3, lettere a) e b) dell’ordinanza n.7 del 2019, è presentata, nelle more dell’attivazione di una piattaforma informatica, dai soggetti legittimati, per il tramite del professionista incaricato, a mezzo pec, al Comune interessato e alla Struttura commissariale, unitamente alla richiesta del titolo abilitativo necessario in relazione alla tipologia dell’intervento progettato. Le modalità di presentazione sono quelle previste nell’ordinanza n. 7 del 2019.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex