CRONACAPRIMO PIANO

Coronavirus, primo caso a Ischia

Positivo l’esito del test al coronavirus per un ospite del Punta del Sole a Forio, giunto sull’isola domenica 23 febbraio: si attendono le controanalisi dell’Istituto Spallanzani di Roma. Immediata la task force di Asl, sindaci e prefettura per garantire la sicurezza. Oggi scuole chiuse

Bisogna attendere solo la conferma delle controanalisi che saranno effettuate all’Istituto Spallanzani di Roma, ma se dovesse essere confermato l’esito di primo grado – pervenuto nella serata di ieri dall’ospedale Cotugno di Napoli – Ischia si troverà costretta a fare i conti col primo caso di coronavirus sul territorio isolano. Il paziente in questione, per la cronaca, è quello del quale si è discusso dalla prima mattinata di ieri: si tratta di un uomo di 77 anni che alloggiava presso una struttura ricettiva foriana (l’albergo Punta del Sole) e, ironia della sorte, faceva parte proprio di quella comitiva di turisti lombardi e veneti che era sbarcato nella famosa domenica nella quale i sindaci dell’isola d’Ischia avevano emesso la famosa ordinanza poi revocata dal Prefetto di Napoli. L’uomo, originario della provincia di Brescia, era stato ricoverato nella tarda serata di lunedì presso l’ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, dopo che lo stesso aveva accusato una serie di sintomi riconducibili al coronavirus. Una volta giunto nel nosocomio, lo stesso era stato accompagnato dapprima al Pronto Soccorso e successivamente sistemato in un altro ambiente: un protocollo che si è reso necessario per il fatto che non fosse in funzione la tenda allestita nell’area attigua e che era stata messa a disposizione della Regione Campania.

Il responso, lo ripetiamo comunque parziale, è arrivato intorno alle 20.30 sotto forma di comunicato ufficiale che recitava testualmente quanto segue: “La task force della Protezione civile della Regione Campania comunica che nel pomeriggio di oggi sono stati esaminati in laboratorio, presso il centro di riferimento dell’ospedale Cotugno, 18 tamponi, uno solo di questi è risultato positivo. Nella giornata odierna complessivamente, dunque, sono stati effettuati 42 test con un totale di tre tamponi positivi”. E uno di questi tre, purtroppo, riguarda proprio il caso ricoverato presso il nosocomio lacchese.

E’ appena il caso di sottolineare che sull’isola la “macchina” necessaria per mettere in atto una serie di misure tese a garantire la sicurezza sul territorio di casa nostra si è messa immediatamente in moto, già a partire dalla tarda serata. I sindaci isolani si sono mantenuti in stretto contatto con la Prefettura di Napoli, per studiare una strategia concertata e studiata nei minimi dettagli per circoscrivere un fenomeno che – peraltro – non deve preoccupare più di tanto, considerata la sua diffusione e anche il fatto che fortunatamente le conseguenze sono decisamente limitate. Gli ospiti dell’albergo foriano e l’intero personale, su disposizione dell’ASL Napoli 2 Nord e della Regione Campania, resteranno rinchiusi all’interno delle mura della struttura ricettiva. I tamponi saranno eseguiti all’interno e poi esaminati dalle autorità sanitarie e soltanto successivamente si capirà come regolarsi. Una precauzione indispensabile e che segue un “format” già collaudato in altre località italiane. Il piano di quarantena è stato predisposto dalla dottoressa Teresa Coppola, il paziente sarebbe in ogni caso in buone condizioni. Adesso, oltre alle autorità preposte, che anche in un recente passato avevano dimostrato di avere l’occhio lungo, anche gli isolani dovranno dimostrare quel senso di maturità e responsabilità davvero necessario per metterci alle spalle questo episodio ed evitare che lo stesso possa essere ingigantito oltre misura. Insomma, occorre evitare quelle scene di autolesionismo e masochismo che spesso ci hanno caratterizzato in un recente passato, anche per fatti meno rilevanti. Nel frattempo nella giornata di oggi resteranno chiuse le scuole di ogni ordine e grado sul territorio isolano.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close