CRONACAPRIMO PIANO

Corsa contro il tempo per la riapertura del Rizzoli

Non aggiornata né smentita la nota dell’ASL che indicava la data odierna come quella del ritorno alla normalità e piena funzionalità dell’area dell’ingresso del presidio ospedaliero isolano. Anche ieri effettuati nuovi controlli tecnici al cantiere, intanto i riflettori sono però già puntati sui lavori di ampliamento in programma a luglio

È corsa contro il tempo per garantire la riapertura entro stamane così come assicurato dall’ASL NA 2 Nord, della hall dell’Ospedale Anna Rizzoli di Lacco Ameno. L’ASL Napoli 2 Nord, in merito al crollo di una controsoffittatura avvenuto nel pomeriggio del 17 giugno presso l’ingresso principale dell’Ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, ha fatto sapere che sono state effettuate, da parte del Servizio Tecnico aziendale, tutte le prime sommarie verifiche atte a garantire la sicurezza dei luoghi, conferendo incarico, nell’ambito dell’accordo quadro di riferimento, ad una prima ditta per l’avvio dei lavori di messa in sicurezza da “sfondellamento” del solaio insistente sull’ingresso principale e, nel contempo, una seconda azienda si occuperà di verificare tutti gli ancoraggi delle macchine presenti nel Presidio Ospedaliero.

Intanto domani mattina dalle 9.30 previsto un sit in di protesta all’esterno del nosocomio con associazioni e cittadini, l’iniziativa è di Vito Iacono e Gennaro Savio: obiettivo rivendicare il diritto alla salute per residenti e turisti

Ieri in concomitanza con le attività in corso sono stati effettuati ulteriori controlli tecnici al cantiere al fine di addivenire alle necessarie valutazioni. Nell’insieme, come ha avuto modo di rilevare l’ASL stessa, l’obiettivo è quello di garantire una pronta riapertura dell’area interdetta a far data da questo 22 giugno e di avviare il ripristino definitivo a partire dal mese di settembre. Ma per la riapertura in data odierna non sono arrivate ulteriori conferme ma neanche smentite, dunque non ci si può che attendere alla nota stampa ufficiale dell’azienda sanitaria che puntata ad oggi per il ripristino della normalità.

C’è attesa anche per la ripresa dei lavori di ampliamento, previsti sempre dall’ASL, nelle prime settimane di luglio 2024. A”valle- spiega una nota aziendale dei danni da frana 2022- del monitoraggio e del ricalcolo strutturale per le mutate condizioni del piano di posa, conseguenza dell’alluvione del novembre 2022”. Intanto domenica 23 giugno 2024 alle ore 9:30 il consigliere di minoranza di Forio Vito Iacono e il PCMLI di Gennaro Savio ci ritroveranno davanti all’ospedale “Rizzoli” per una manifestazione di solidarieta’ agli operatori sanitari ed ai degenti che hanno rischiato la vita nel crollo del 17 giugno e per rivendicare il diritto alla salute sulla nostra Isola. “Le energie migliori figlie della nostra terra, i giovani, il mondo dell’associazionismo ed i cittadini tutti sono invitati a partecipare!”, ha spiegato Iacono, mentre Savio ha sottolineato: “Domenica mattina (domani, ndr) saremo fuori al Rizzoli di Lacco Ameno per difendere il nostro ospedale, per rivendicare sull’isola d’Ischia il riconoscimento del pieno diritto alla salute di residenti e turisti e per pretendere una struttura ospedaliera efficiente e sicura dove recarsi a curare non deve significare rischiare di morire sotto le macerie”.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex