Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Corso Vittoria Colonna, ecco come ti “rattoppo” la strada

Si arricchisce di un nuovo capitolo la saga degli assurdi lavori di messa in sicurezza delle strade del Comune di Ischia. Dopo la stramba opera di “rattoppo”, decisamente frettoloso, effettuata, qualche giorno fa, nel parcheggio ubicato in prossimità del Bar “La Violetta” di Ischia Ponte, dove era stato posto l’asfalto su di una sola buca, lasciando i restanti e pericolosi avvallamenti privi di alcun intervento, la mano “arronzona” degli addetti ai lavori  ha colpito, in queste ore, anche un’altra centralissima zona del Comune di Ischia: Corso Vittoria Colonna, il cosiddetto salotto. Sulle condizioni di pericolosità del manto stradale, era intervenuto la scorsa settimana,anche un nostro concittadino isolano, Ennio Anastasio che aveva segnalato l’indecoroso stato del basolato presente sulla strada in questione. In particolar modo, la denuncia del nostro concittadino aveva fatto riferimento  ad alcuni ciottoli di pietra lavica che erano saltati via dal manto stradale, nell’area di sosta per disabili, ubicata in prossimità della Chiesetta dell’Addolorata, creando, così non pochi problemi a residenti e passanti sia in termini di viabilità che di attraversamento.

Ebbene, dopo la denuncia di Anastasio, nella giornata di ieri, l’amministrazione del Comune di Ischia, guidata dall’ormai uscente sindaco Giosi Ferrandino, ha provveduto ad inviare degli operai per mettere in sicurezza la zona in questione. Peccato, però, che anche questa volta, l’intervento manutentivo sia stato fatto decisamente, se ci è consentito dirlo, con i piedi.  Gli addetti ai lavori, infatti, nell’area segnalata dal nostro concittadino, hanno semplicemente provveduto a gettare una secchiata di asfalto che non sembra essere stata decisamente risolutiva. A poche ore di distanza dall’opera manutentiva, infatti, l’asfalto presentava già alcuni avvallamenti che  non hanno fatto presagire nulla di buono sulla durativa  efficacia dell’intervento. «Hanno  messo l’asfalto – protesta proprio Ennio Anastasio – alla buona e già sta sprofondando perché al di sotto di esso non è stato posto nessun altro materiale di sostengo».  Come se non bastasse, poi, non solo l’area è stata rattoppata in siffatto modo frettoloso, ma gli operai hanno anche portato via i ciottoli saltati che erano stati posti, nei giorni scorsi, sui marciapiedi da alcuni residenti della zona che, evidentemente, speravano che chi di competenza provvedesse a rimetterli nel manto stradale. Invece, a quanto pare, al termine degli interventi, gli antichi basoli sono completamente scomparsi.

Area per disabili a parte, comunque, un’ulteriore assurdità di questo intervento manutentivo, è che anche in questo caso, il punto che era stato oggetto di segnalazione da parte del nostro concittadino, è stato poi l’unico, di fatto,  ad essere stato messo – si fa per dire –  in sicurezza. Proseguendo lungo il Corso, infatti, gli altri basoli che pure si presentavano rialzati e sconnessi sono stati completamente ignorati: non un solo piccolo intervento di manutenzione o una leggera asfaltata che, a questo punto, pure sarebbe stata forse comunque consigliabile.  La zona, infatti, è molto frequentata  in ogni ora del giorno, soprattutto da anziani che si recano alla Chiesa dell’Addolorata per seguire la messa e che rischiano di inciampare a causa del manto sconnesso.

L’intervento di manutenzione, insomma, lascia molto a desiderare con l’incolumità di guidatori e pedoni che resta, in ogni caso, messa a rischio.  Una situazione questa che ha fatto scatenare, nella giornata di ieri,  non pochi malumori anche da parte dei residenti della zona, stanchi di questi interventi provvisori e mai  veramente risolutivi. «Tantissime persone qui – prosegue Anastasio – si chiedono quando si provvederà a mettere in seria sicurezza Corso Vittoria Colonna, con interventi che siano attenti anche alle peculiarità delle strade e del territorio e non arrangiati in questo modo.  Una strada storica, fatta pietra dopo pietra, come quella di Corso Vittoria Colonna è stata trattata come se fosse  una discarica».  Che dire, ancora una volta, Il Comune di Ischia,  non si smentisce e mette a segno l’ennesima sciatteria nella manutenzione delle strade del territorio.  Forse, arrivati a questo punto, sarebbe opportuno che i candidati alla carica di sindaco, in corsa per le elezioni amministrative del Comune di Ischia, del prossimo 10 Giugno, comincino a progettare un concreto piano di riqualificazione di Corso Vittoria Colonna.

Sara Mattera

Ads

Ads

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button