ARCHIVIO 2ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Cosa succede al Comune di Ischia

Sul sito del Comune le delibere di Giunta Comunale negli ultimi tempi sono poche. Lavora poco la Giunta o il sito non è aggiornato? Trapelano molte indiscrezioni sul Palazzo. I dieci consiglieri di maggioranza ogni tanto mostrano le unghie ma sono ben limate da un attento Sindaco. Fanno poco male. In sostanza con la dichiarazione spesso enunciata dal Sindaco c’è poco da scherzare. Non è detto che possiate voi mandarmi a casa. In sostanza sono io a poter mandare voi tutti a casa.

Aggiustata questa faccenda rimane il problema della Giunta tecnica. Noi vorremmo vedere qualche provvedimento serio che cominci a venir fuori. Come ho avuto modo di scrivere tante volte ci sono provvedimenti che non costano niente all’Ente. Esecuzione delle delibere in atto, ordine nel Comune con i vigili che esplichino i loro doveri d’ufficio,interventi su traffico e vivibilità.

Mi diceva un tecnico di traffico e mobilità che il piano Nuzzolo sul traffico fatto fare da una passata amministrazione, aggiornato, potrebbe essere un inizio per una vera vivibilità nel paese. Perchè la Giunta non lo ripesca e lo fa attuare? Gigiotto Rispoli non fu lui a fornire ottimi spunti per la realizzazione del piano?

Il Sindaco deve comprendere che bisogna incominciare ad intervenire con più determinazione nelle serie problematiche del Comune. Altrimenti come costruisce la “Bella Ischia”? Tanto più che la minoranza da quanto appare dalle loro azioni sembra voler concedere al Sindaco lo spazio operativo per far bene le cose. Abbiamo sempre ritenuto che le ultime elezioni siano state un problema interno al PD. Gianluca Trani ed Enzo Ferrandino nascono nella stessa tana.

Sono convinto che se, prima o dopo, i due o tre Consiglieri di maggioranza che tirano calci mettessero in pratica azioni di grande disturbo,un accordo di “tutti insieme”, con l’attribuzione alle minoranze, di un paio di assessorati, non sarebbe una utopia. Tanto più che il Senatore  più di qualche volta si è sbilanciato in favore delle cose buone da fare per il paese lasciando la politica per problematiche non aderenti all’amministrazione di un Ente.

Le difficoltà del dopo terremoto dovrebbero responsabilizzare i non pochi ”chiattilli” usciti di scena e i pochi rimasti ancora a galla a non aver capito che con questa Amministrazione ad Ischia qualcosa sta incominciando a cambiare.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close