CRONACA

Covid-19 e fase 2, a Ischia riapre il Castello Aragonese

Il pubblico potrà nuovamente visitare il simbolo di Ischia nel mondo quattro giorni a settimana. L’itinerario, ovviamente, terrà conto delle attuali misure di sicurezza

Il Castello Aragonese d’Ischia, dopo la chiusura dovuta all’emergenza Covid, riaprirà al pubblico il giorno 19 giugno 2020 alle ore 9.00 e resterà aperto ogni lunedì, mercoledì, venerdì e sabato dalle ore 9.00 alle ore 20.30 (ultimo ingresso ore 19.00). Sarà possibile accedere al Castello solo attraverso il percorso pedonale (l’uso continuativo dell’ascensore è interdetto per motivi di sicurezza). Nel caso di visitatori a mobilità ridotta è possibile prenotare la visita con l’uso dell’ascensore inviando specifica richiesta ai recapiti sotto elencati. Sarà possibile acquistare il biglietto d’ingresso presso la biglietteria. Un percorso definito con segnaletica consentirà di raggiungere la biglietteria evitando assembramenti. L’itinerario, in massima parte all’aperto, consente di garantire una visita piacevole in condizioni di sicurezza e nel rispetto di quanto previsto dalle norme anti-COVID nazionali, regionali e locali. I visitatori dovranno indossare un’adeguata mascherina di protezione e mantenere una distanza di sicurezza di 1 metro tra l’uno e l’altro (a meno delle persone facenti parte dello stesso nucleo familiare e conviventi). I servizi igienici (sanificati più volte al giorno) e le postazioni con gel sanificante (collocate presso la biglietteria, i punti ristoro e i servizi igienici) consentiranno il lavaggio e la sanificazione delle mani così come fortemente raccomandato dall’Istituto Superiore di Sanità.

I punti ristoro saranno aperti al pubblico e sarà possibile sia acquistare bevande e snack da asporto che fermarsi per una piacevole pausa; i tavoli distanziati e all’aria aperta garantiranno il rispetto delle misure di sicurezza. Si ricorda che sarà possibile togliere la mascherina solo al momento della consumazione al tavolo. Al momento dell’ingresso sarà fornito un depliant illustrativo del percorso di visita che resterà al visitatore; sarà anche possibile seguire l’itinerario sul sito www.castelloaragoneseischia.com. Al fine di evitare assembramenti, il personale addetto regolamenterà l’ingresso presso gli spazi chiusi come il Cimitero delle Monache, la Cripta gentilizia della Cattedrale, la Casa del Sole, la Chiesa di Santa Maria delle Grazie, la Chiesa della Madonna della Libera e il Posto di Guardia. “Le famiglie proprietarie e il personale – si legge in una nota ufficiale – saranno felici di accogliere di nuovo i visitatori che vorranno godere delle bellezze di questo posto così prezioso per Storia, Architettura, Arte e Natura con la speranza che questo nuovo inizio faccia apprezzare a tutti più intensamente la Bellezza della nostra straordinaria Isola e di tutto il Pianeta”.

Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close