Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Covid, sull’isola drastico calo dei positivi

Il nuovo report dell’associazione Ingegneri (aggiornato al 7 settembre) indica che sono passati da 334 a 274: Casamicciola l’unico Comune che vede crescere il numero dei contagiati

Le previsioni della scorsa settimana si sono effettivamente verificate. Cala in maniera importante il numero di attuali positivi sull’isola d’Ischia, passando da 334 a 274, aggiornamento al 7 settembre. Tutti i comuni sono in calo, tranne Casamicciola, unico comune che vede aumentare il numero di attuali positivi. Sono 45 nel piccolo comune termale, mentre sono 5 a Serrara Fontana, 16 a Lacco Ameno, 43 a Barano, 56 a Ischia, 109 a Forio, che resta il comune più colpito. Si riscende, quindi, abbondantemente sotto quota 300. Ci sono stati negli ultimi sette giorni 71 nuovi casi, ch non sono pochi ma neanche tantissimi rispetto alle medie degli scorsi mesi, tant’è che l’incidenza dei nuovi casi positivi ogni 7 giorni è abbondantemente in calo in tutti i comuni. Se il numero degli attuali positivi è diminuito così tanto, lo si deve ad un vero e proprio boom di guariti che avevamo già annunciato la scorsa settimana. Sono stati ben 130 negli ultimi sette giorni, un numero davvero importante che lascia ben sperare. Dal punto di vista dei casi positivi in generale, la situazione resta a tutt’ora rilevante, poiché 274 positivi sul territorio isolano non sono affatto pochi. Tuttavia, si conferma il trend in calo e questa è una buona notizia per Ischia che, non a caso, con la fine della stagione turistica si avvia anche ad un miglioramento del quadro epidemiologico. Negli scorsi giorni, purtroppo, è stata registrata una nuova vittima. La 35esima. Si tratta di un’anziana di 96 anni, vittima del focolaio di Villa Joseph. E’ la settima vittima di questa quarta ondata, la terza di don Orione. All’ospedale Rizzoli la situazione non è drammatica, ma non ci sono grossi miglioramenti dal punto di vista dei ricoverati, anzi. Sono otto i pazienti che si trovano attualmente nel reparto covid e in attesa di esito del tampone ci sono oltre a questi anche dei turisti. Diversi operatori sanitari risultano positivi e quindi l’ospedale deve fare i conti anche con una carenza di personale.

Saranno decisive le prossime settimane per comprendere a pieno cosa aspettarci dal prossimo autunno e dal prossimo inverno. Se la situazione continuerà a migliorare e la riapertura delle scuole non comporterà una ripartenza forte del contagio, allora si potrà tirare un sospiro di sollievo, altrimenti la situazione andrà a complicarsi. Sul fronte della vaccinazione l’attività dell’ASL prosegue, seppur a rilento. L’hub vaccinale di Ischia, unico rimasto aperto, è operativo due massimo tre giorni a settimana e tra l’altro ci sono stati anche diversi disagi. Ischia non è lontanissima dal traguardo dell’80% di vaccinati e si sta provando a spingere la vaccinazione dei giovani. In questa direzione va l’iniziativa della Dirigente Conti e del mondo della scuola che per la giornata di sabato ha organizzato una giornata di vaccinazione dedicata ai ragazzi. I dati che arrivano su sala nazionale sono confermati anche dalla realtà isolana, dove nonostante l’impennata di contagi, non si è mai perso il controllo della situazione. Purtroppo a farne le spese continuano ad essere gli anziani, soprattutto se affetti da patologie e spesso anche se sono vaccinati, si tratta comunque di persone con più di 80 anni, addirittura in due casi 96 e 106 anni. Resta comunque sempre la necessità di tenere alta l’attenzione, mantenere le giuste precauzioni rispettando le regole, evitare il più possibile pericolosi assembramenti e vaccinarsi se non si ha avuto ancora modo di farlo

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x