CRONACAPRIMO PIANO

Cresce l’appeal di Ischia anche nel prezzo di vendita delle case 

Secondo Idealista il prezzo medio di vendita degli immobili è di 3.566 euro al metro quadro. Calano i costi a Napoli ed in Italia 

Cresce il prezzo delle case sull’isola di Ischia. Il dato è fornito da Idealista che fotografa la situazione immobiliare a dicembre 2019. “Ischia è in controtendenza sia rispetto al dato provinciale. Napoli, infatti, segna un -7,3% – che rispetto al dato regionale, la Campania chiude con un saldo negativo del 5,7%”. A dirlo Vincenzo De Tommaso, responsabile dell’ufficio studi idealista Italia. Secondo il sito sull’isola il pezzo medio degli immobili è di 3.566 €/m2 (Prezzo del m2, Ischia a dicembre 2019). Non si è registrata alcuna variazione rispetto al mese di novembre.

Rispetto al trimestre precedente, invece, c’è una crescita pari al 2,7 %(Variazione rispetto a settembre 2019). Variazione positiva anche su scala annuale con una crescita dello 0,8 % (Variazione rispetto a dicembre 2018). Per Vincenzo De Tommaso, responsabile dell’ufficio studi idealista Italia: “Considerato l’andamento degli ultimi tre anni ci aspettiamo un 2020 all’insegna della stabilità sull’Isola, con quotazioni che si manterranno alte, ma stabili non lontane dal prezzo già elevato degli immobili (3.566 €/m2)”. Il massimo storico per il mercato immobiliare l’isola l’ha raggiunto nel 2013. A luglio di quell’anno il prezzo di vendita delle abitazioni ha toccato quota 4.519 euro al metro quadrato. “A ogni modo – conclude Vincenzo De Tommaso – l’appeal di Ischia è in aumento, con un’offerta in grado di soddisfare una clientela top”. E sono i dati a dirlo. In Italia, infatti, a dicembre 2019 il prezzo medio di vendita delle abitazioni è di 1.706 €/m2, con una variazione in negativo pari allo 0,3 %rispetto a novembre 2019 e del -0,1 %Variazione rispetto a settembre 2019. In decrescita anche il dato su scala annuale. Rispetto a dicembre 2018, infatti, i prezzi degli immobili hanno registrato un calo pari 2,8 %. 

Mercato immobiliare a Napoli 

Con la Brexit sullo sfondo – e un accordo trascinato nel tempo che sarà meno favorevole per la Gran Bretagna di quanto annunciato inizialmente, e con i conseguenti impatti previsti sull’economia europea – la corsa all’acquisto di case sta crescendo, generando opportunità di business per il mercato immobiliare in varie parti del Vecchio Continente. È successo nel 2019 e si ripeterà, con più forza, nel 2020. Lo scenario è definito da Forbes in un articolo sulle migliori città europee per investire nel 2020. La rivista americana specializzata in economia e finanza è stata affiancata nell’analisi da LeadingRE, un consorzio globale di 565 agenti immobiliari in 70 Paesi, per scoprire quali città mostrano segni di crescita immobiliare e offrono ancora buoni margini di guadagno. Secondo Forbes Napoli è tra le migliori città europee per gli investimenti immobiliari nel 2020. Da sempre è una destinazione popolare per i turisti di tutto il mondo, il capoluogo campano ha registrato un aumento del 15% delle vendite di immobili lo scorso anno. A un’ora di distanza da Roma (in treno), situata sulla costa mediterranea con un clima caldo, e con le vicine isole di Capri e Ischia vicinissime, è diventata un luogo popolare in cui vivere ampie porzioni dell’anno. “L’aumento della domanda rappresenta una sorta di rovesciamento del destino per la storica città di Napoli, che è spesso stata trascurata dalle sue controparti settentrionali”, ha detto a Forbes Chris Dietz, vicepresidente esecutivo delle operazioni globali di LeadingRE. “I prezzi relativamente bassi riflettono qui una domanda storicamente moderata”.  

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button
Close