ARCHIVIO 2ARCHIVIO 4ARCHIVIO 5

Cristo Pasquale Liberatore del Mondo Nuovo

Contempliamo la Solennità Pasquale, la Festa più importante della Dottrina e Liturgia cattolica, attraverso le parole di Maria SS dettate il 30 marzo 1997 -Pasqua di Risurrezione- a don Stefano Gobbi, Fondatore ispirato da Fatima, nel vol. “Ai Sacerdoti figli prediletti della Madonna”, pag. 1152, con imprimatur: – “Vivete assieme alla vostra Mamma Celeste la gioia profonda di questo giorno di Pasqua… Cristo è risorto! Cristo vive per sempre! Io sono diventata la prima e silenziosa testimone della sua Risurrezione. La prima testimone, poiché Gesù ha voluto partecipare anzitutto a sua Madre la primizia di questa gioia pasquale. Sono, però, testimone silenziosa, perché alle pie donne ed ai discepoli è stato affidato il compito di annunciare al mondo questo stupendo e divino prodigio…I Vangeli di ciò non hanno parlato, perché mio compito di Madre è di essere la silenziosa testimone della Risurrezione. Come sono stata presenza silenziosa alla Parola da Lui annunciata durante gli anni della sua pubblica missione, così dovevo essere ancora silenziosa presenza alla Parola che ormai doveva essere proclamata dalla Chiesa. Ma è stato affidato alla Madre il gioioso incarico di testimoniare nella vita che mio figlio Gesù Cristo è risorto e siede alla destra del suo Padre Celeste nella gloria del Paradiso…Se Cristo non fosse risorto, vana sarebbe la vostra fede. Se Cristo non fosse risorto, inutile sarebbe l’annuncio del suo Vangelo…Cristo è risorto e si è manifestato per primo a sua Madre. Io l’ho contemplato splendente più del sole, candido come la neve, e la sua divina bellezza si è così impressa nella mia vita che, da quel momento, ho incominciato a vivere il Paradiso quaggiù. Per questo, soprattutto ai vostri giorni, invito tutti voi miei prediletti ad annunciare con coraggio la sua morte, a proclamare con forza la sua Risurrezione, ad attendere con certezza la sua venuta nella gloria “-. Sotto la Croce Maria, col suo immacolato e materno dolore, è diventata vera Corredentrice, offrendo suo Figlio Divino al Padre come prezzo del nostro riscatto la cui definitiva Redenzione si completerà con l’instaurazione nel mondo del suo Regno glorioso, con una nuova forma di Vita che si irradierà dall’Eucaristia, Nuovo Sole dell’universo restaurato.

*Pasquale Baldino – Responsabile diocesano Cenacoli Mariani, docente Liceo, poeta (e-mail: prof.pasqualebaldino@libero.it)

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close