CULTURA & SOCIETA'

Cultura del territorio e scuola, la mostra alle Antiche Terme Comunali

I poster, realizzati dagli studenti nella prima fase del progetto e presentati alla Mostra d'Oltremare in occasione del convegno Cities on Volcanoes,resteranno in mostra fino al prossimo 25 aprile

E’ stata inaugurata martedì mattina alla presenza del sindaco Enzo Ferrandino, presso la sala delle antiche terme comunali, la mostra itinerante “Cultura del territorio e scuola”. I poster sono stati realizzati dagli studenti nella prima fase del progetto e presentati alla Mostra d’Oltremare in occasione del convegno Cities on Volcanoes (COV 10) a settembre 2018 e sarà possibile ammirarli fino al prossimo 25 aprile.

“Siamo molto orgogliosi – ha dichiarato l’assessore all’ambiente Carolina Monti – di ospitare questa mostra, i ragazzi della Scotti sono per noi paladini di battaglie per l’ambiente. Come Amministrazione siamo molto sensibili a queste tematiche e crediamo che bisogna partire dai ragazzi per creare un mondo migliore per tutti”.La mostra, realizzata dagli Istituti comprensivi dell’isola, è itinerante e, nei prossimi mesi, toccherà ospitarla anche agli altri Comuni.«È  un progetto proposto per Ischia in materia di educazione civica, – ha dichiarato Lucilla Monti, funzionario regionale – ma soprattutto di conoscenza del territorio, un progetto multidisciplinare per far conoscere il territorio in cui vivono i ragazzi, future generazioni di domani, che devono imparare a convivere con una bellezza paesaggistica, una  ricchezza di risorse che offre l’isola che, al contempo, ha una sua vulnerabilità».

La prima parte del progetto fu inaugurata il mese scorso a Lacco Ameno, presso Villa Gingerò, alla presenza del Sindaco Pascale e del Sindaco di Matera, capitale europea della cultura per il 2019,Raffaello Giulio De Ruggieri, ed è stata la dirigente del comprensivo “Vincenzo Mennella” a ricordare quell’importante momento, «la speranza – ha dichiarato la prof Barbieri –  sono loro, i giovani, visto le distruzioni che siamo stati capaci di fare negli ultimi 100 anni. Confidiamo nel senso di appartenenza al territorio e a quello di tutela. I nostri giovani sono sensibili e lo dimostrano i loro lavori».Non poteva mancare la scuola media Scotti di Ischia sempre pronta  a manifestare per la salvaguardia dell’ambiente.Lo scorso 15 marzo hanno partecipato, infatti, alla manifestazione “Friday for future”, lo sciopero per salvare il clima messo in atto dagli studenti di tutto il mondo insieme con Greta Thunberg lasedicenne svedese che ha lanciato da Stoccolma questa forma di protesta globale in occasione della COP24, tenutasi a Katowice in Polonia a dicembre dello scorso anno.

I ragazzi, quella mattina, svolsero un piccolo corteo tutt’intorno al loro edificio per poi riunirsi nel cortile della scuola. Tutti seduti in cerchio hanno ascoltato il discorso di Greta Thunberg letto ad alta voce da uno degli studenti per poi esibire cartelloni colorati contro l’inquinamento. «Come scuola – ha dichiarato la dirigente scolastica prof. Lucia Monti – siamo sempre presenti e queste tematiche che ci toccano da vicino. Abbiamo preso parte al corteo per sostenere la giovane Greta e poi a questa mostra di lavori per un progetto davvero molto significativo. La Regione sente il bisogno di trasmettere, soprattutto attraverso le scuole e i ragazzi, il tema ambiente. La conoscenza appare fondamentale per capire la vulnerabilità dei territori,  sapere come affrontare il problema e trasmetterlo alle famiglie».A breve ci sarà la fase successiva che vedrà le scolaresche coinvolte costruire un grande manuale monotematico per poi stringere un gemellaggio con altre scuole di Napoli e fare insieme un percorso di conoscenza territoriale attraverso la costruzione di plastici e tanti altre attività proposte dai ragazzi in base alle loro creatività.

Annuncio
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close