CULTURA & SOCIETA'

DALLA MOSTRA AL PIROMALLO AD “ANDAR PER CANTINE”: YLENIA PILATO COME UNA FARFALLA DALLE ALI DELICATE CHE DANZA SULLA NATURA CON LA SUA OPERA D’ARTE “VENDEMMIA DIVINA”

ECHI & NOTE D’ARTE DALLE LOCALITA’ DELLA VENDEMMIA ISCHITANA 2023 – LA VOCE DI GIUSEPPE MAZZELLA: “La mostra allestita dall'intraprendente operatrice artistica Ylenia Pilato, esponente significativo di nuovi artisti ischitani del 21secolo sulla scia dei grandi maestri del '900 ischitano è un evento ben riuscito. Farò un reportage sulla villa e l' iniziativa imprenditoriale della d'ambra vini e sono sicuro che diventerà una struttura importante per un nuovo turismo capace di difendere la natura e di valorizzare la storia di Ischia”. YLENIA PILATO: ” : “Anche io mi sono lasciata conquistare dall' anima contadina dell'isola d' Ischia. Ho avuto la fortuna di visitare qualche cantina che è un piccolo scrigno di sapori, profumi ed esperienze sensoriali… La mia opera Divina Vendemmia esposta durante la mostra La Tavolozza di Bacco si ispira all'abbondanza del raccolto. La protagonista è una ninfa che raccoglie i frutti succosi della terra circondata da putti vendemmianti intenti a suonare una musica inebriante. Uno spirito femmineo, pieno di eleganza ed armonia”

Nei giorni scorsi sono state girate a Ischia Ponte e nel ristorante Duilio sul versante del Lido di Ischia,  alcune scene del film “Il Mio Regno è una Farfalla” del regista-attore napoletano Sergio Assisi con Tosca D’Aquino e Giobbe Covatta. L’evento cinematografico mi ha fatto venire in mente l’espressione usata  da una amica titolata e influencer  con cui, in segno di ammirazione, aveva definito Ylenia Pilato una ”Farfalla”. Si proprio un Farfalla, la bella volatile dalle delicate e leggere ali dai colori fluorescenti ed accattivanti che volteggia e danza sulla natura, nella quale l’artista foriana si immerge contagiata in toto e ne esce fuori fiera, con le sembianze di una Dea. Tanto che una  sua opera presentata alla mostra “La Tavolozza di Bacco” alla Tenuta Calitto-Piromallo, ispirata alle uve delle nostre campagne ed ai vizi del  Dio  Bacco, l’ha titolata  la “Divina Vendemmia” per ritrovarsi in linea col clima che si è vissuto nei giorni scorsi allorquando ischitani e turisti hanno dato vita alle suggestive iniziative “Andar per  Sentieri” e “Andar per Cantine” organizzate dalla Proloco Panza e ad un’ altra in particolare con musica e canti dell’antica tradizione canora del Sud a cura del cantante  chitarrista l’ischitano  Denis Trani. Non a casa in questi giorni il regista attore Sergio Asssisi sta girando a Ischia il film “Il Mio Regno è una Farfalla” con Tosca D’Aquino. Per la felice riuscita degli appuntsmernti col mondo agreste isolani  arrivano puntuali e doverosi i  ringraziamenti della Proloco Panza alle seguenti Cantine che hanno partecipato alla festa,perché in realtà di festa  si è trattato.  Così il grazie alle Cantine  Scardecchia, Cir, Bellavista, Rauistella, Antica Fattoria Greca, Pietratircia, Tenuta Gioisuè Colella, Nonno Michele d Tony, Tommasone, Passariello,  U Scialaturo, Villa Spadara,  Vigna Castello Aragonese, Peliccione, Agriturismo Giasole, Filippo Florio, Il Cannavale, U Scultor, Tenuta C’ est la Vie, Calimera, Distillerie Aragonesi, Perrazzo 1880, Casa D’Ambra, Trnuta calitto-Piromallo, Antonio Mazzella-Campagnano. La fantasiosa Ylenia Pilato,artista isolana di Forio  dal multiforme ingegno, nel suo intenso impegno artistico, coniuga Arte e Natura con la padronanza di chi conosce appieno  l’argomento e lo fa suo con i mezzi  di cui dispone. Anche quest’anno 2023  si e’ rinnovato l’appuntamento con Andar per Cantine, che ha raccontato l’anima identitaria dell’ isola d’Ischia. È la storia dei suoi vigneti, del suo vino, dei paesaggi terrazzati che l’ attraversano, addolcendo le sue colline, e di un antico reperto, la Coppa di Nestore, che testimonia il rapporto millenario di questa terra con l’ uva. Parte così, qui di seguito, la nostra intervista a Ylenia che mette insieme arte, la sua arte, e natura per farne parte, a suo modo, e distinguersi da protagonista.  

D.:Cosa ti ha spinto ad aggregarti ai gruppi che hanno partecipato ad “Andar per Cantine” ?

YLENIA: “Il desiderio di vivere natura e tradizioni. Ho avuto il piacere di tuffarmi nell’ atmosfera di Andar Per Cantine, partecipando ad alcuni eventi all’ interno della manifestazione. Quest’ anno la formula è stata più ricca dell’ anno precedente, soprattutto in termini di presenze. I vari tour organizzati hanno condotto i visitatori nelle cantine più belle d’Ischia, illustrate da viticoltori e contadini, prima di assaggi di qualità del vino, naturalmente, e dei prodotti tipici dell’ enogastronomia. Svariati percorsi, tra i quali anche uno serale, hanno permesso di esplorare questi straordinari templi pagani dedicati al Dio Bacco, con l’ ausilio di guide esperte”. 

D.: Raccontaci da artista quale sei l’esperienza vissuta e le emozioni provate. Quali i segni rimasti in te ?

YLENIA: “Anche io mi sono lasciata conquistare dall’ anima contadina dell’isola d’ Ischia. Ho avuto la fortuna di visitare qualche cantina che è un piccolo scrigno di sapori, profumi ed esperienze sensoriali. Ho percorso qualche sentiero, dove la natura si mostra generosa in ogni stagione, regalando panorami da sogno sul mare. Ho partecipato alla notte della Vendemmia, dove il centro storico del paese di Panza si è trasformato per una notte in una cantina a cielo aperto, per rivivere le tradizioni del rito della vendemmia che si perpetua da secoli sulla nostra isola. Tanti stand con degustazioni di prodotti tipici, il buon vino delle colline panzesi e buona musica. Ho partecipato alla cena Mediterraneo in vigna con un menu degustazione dedicato alla cucina di mare dello chef Palamaro e abbinato ai vini dell’ azienda vinicola D’Ambra presso la Tenuta Calitto. Gli ospiti hanno ascoltato la musica dal vivo e deliziato i loro palati a tavola in una cornice da museo. Sulle pareti della sala presenti le opere a tema vino, vendemmia e campagna degli artisti che hanno partecipato alla mostra La tavolozza di Bacco. Sempre più persone vengono attratte dalle cantine che in allegria le accolgono. La serata conclusiva di Andar per Cantine si è svolta presso la Tenuta Spadara a Forio, dove è stata organizzata la cena della vendemmia in vigna, alla quale ho partecipato tra i commensali, rivela l’ artista Ylenia Pilato”.

Ads

D.: Arte e Natura. Hai toccato con mano le realtà che ti piacciono vedendo concretizzato un tuo sogno.

Ads

YLENIA:  “Ischia ha aperto il suo cuore verde a tutti quelli che amano esplorarlo. Oltre all’intenso programma di passeggiate, incontri ed eventi speciali, i visitatori quest’ anno hanno avuto la possibilità di immergersi nell’ arte, grazie  alla mostra collettiva di arte contemporanea dal titolo La Tavolozza di Bacco che ho organizzato dal 22 settembre fino alla chiusura della manifestazione di Andar Per Cantine, presso la Tenuta Calitto a Forio. La mostra è stata visitata da tanti appassionati di arte e non. “Andar Per Cantine penso che debba dare un esempio a tutta la comunità isolana, facendo da apripista ad eventi legati all’enoturismo. Intimo, stretto e determinante è il legame che unisce il vino al proprio territorio di appartenenza: comune è il patrimonio di sapori e profumi, come pure la memoria storica dei luoghi stessi di produzione e le tradizioni che in essi si conservano intatte. Il vino è espressione della terra. Visitare i luoghi di origine e conoscere personalmente i produttori è un’esperienza che aiuta a vivere più consapevolmente l’ incontro con questo nettare dalle mille sfaccettature. Il fascino dell’ enoturismo è racchiuso tutto nel passeggiare nel vigneto ascoltando la storia di un vino, assaporarlo in un’antica cantina scavata viva nella roccia, indagare sulle fasi della lavorazione secondo la tradizione tramandata nei secoli…” 

D.: La tua opera “Divina Vendemmia” è un omaggio al vino ed  ai vignaioli dell’isola. Ti senti parte di loro ?

YLENIA:  “Ecco come l’incontro con un vino tutto d’un tratto si trasforma, dal semplice invito a godere di una delle gioie della vita, in un viaggio meraviglioso, in un eccezionale ed indimenticabile percorso culturale ed esperienziale. La mia opera Divina Vendemmia esposta durante la mostra La Tavolozza di Bacco si ispira all’abbondanza del raccolto. La protagonista è una ninfa che raccoglie i frutti succosi della terra circondata da putti vendemmianti intenti a suonare una musica inebriante. Uno spirito femmineo, pieno di eleganza ed armonia. Un tempo, così come oggi, il vino era considerato una bevanda sacra, legata al divino. Fin dall’antichità la vite è stata assunta come simbolo della divinità, dell’ amore e della purezza. Durante la creazione della mia opera, ho pensato ai vignaioli tra i vigneti, fieri ed orgogliosi dei frutti della loro terra. Mi ha ispirata anche la bellezza della natura che mi circonda, soprattutto in questo periodo quando tra i campi riecheggia il vociare dei contadini e l’aria si profuma di mosto. Ho voluto fare una dedica alla bellezza e alla forza di rinascita del vino. Vino ed arte sono inseparabili. Entrambi hanno bisogno di un certo gusto per essere apprezzati ed entrambi riescono ad inebriare lo spirito esaltandolo”.

Fra i visitatori alla Mostra “La Tavolozza di Bacco” intervenuti alla Tenuta Piromallo, una gradita presenza, il giornalista Giuseppe Mazzella che ha apprezzato in particolar modo le opere degli artisti. E dice il suo pensiero al riguardo rivolto alla curatrice: ” La mostra allestita dall’intraprendente operatrice artistica Ylenia Pilato, esponente significativo di nuovi artisti ischitani del 21secolo sulla scia dei grandi maestri del ‘900 ischitano è un evento ben riuscito. Farò un reportage sulla villa e l’ iniziativa imprenditoriale della d’ambra vini e sono sicuro che diventerà una struttura importante per un nuovo turismo capace di difendere la natura e di valorizzare la storia di Ischia”.

Fotoricerca di Giovan Giuseppe Lubrano Fotoreporter

antoniolubrano1941@gmail.com

                                                                                                        info@ischiamondoblog.com

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Pulsante per tornare all'inizio
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex