Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Dalla Provincia i fondi per l’incremento del verde pubblico

CASAMICCIOLA TERME. Sovvenzioni per incrementare il verde del paese. Il Comune di Casamicciola è pronto a intercettare i finanziamenti stanziati dalla Città Metropolitana con apposita determina lo scorso 26 ottobre. L’iniziativa è appunto finalizzata all’ampliamento delle aree a verde pubblico, nella consapevolezza che esso rappresenta “una risorsa fondamentale per la sostenibilità urbana, la mitigazione delle temperature e delle varie forme di inquinamento, nonché per la conservazione della biodiversità e dei processi ecologici”. Il progetto ha origine dall’adesione dell’ex Provincia alla “Carta di Bologna per l’Ambiente – Le Città Metropolitane per lo sviluppo sostenibile”, con cui gli enti aderenti si sono impegnati a perseguire obiettivi quantitativi e qualitativi su target nella dimensione dello sviluppo sostenibile. Proprio nell’ambito delle tematiche relative alla tutela degli ecosistemi, del verde urbano e della biodiversità, le Città Metropolitane hanno fissato l’obiettivo di raggiungere i 45 metri quadri di superficie media di verde urbano per abitante, entro il 2030. In tale ottica, gli enti provinciali supportano i Comuni nell’attività di incremento del verde tramite l’assegnazione di contributi. La Città Metropolitana di Napoli ha dunque diramato un avviso pubblico per i Comuni del proprio territorio, prevedendo 400mila euro di sovvenzioni, con un importo massimo di 10mila euro per ciascun ente. Il Comune di Casamicciola sta elaborando la delibera col relativo progetto e  la richiesta di accesso ai fondi: tutte le iniziative che saranno ammesse a finanziamento dovranno concludere le attività previste dal proprio progetto entro 24 mesi. Proprio in questi giorni i forti venti di scirocco hanno avuto un gravissimo impatto sul verde del comune termale, com’è accaduto un  po’ in tutta Italia. I cambiamenti climatici in atto suggeriscono che tali fenomeni potranno essere sempre più frequenti. Di qui la necessità di tentare di contrastare e di limitare le conseguenze negative, impiantando specie di vegetazione adatte al clima locale, autoctone oppure ecologicamente adatte al luogo. A Casamicciola sono orientati a impiantare specie appartenenti alla macchia mediterranea, ma che abbiano capacità di radicamento in profondità, a differenza dei pini, la cui superficialità di radicamento li rende maggiormente soggetti ad abbattimenti provocati dalla violenza del vento. L’ente del Capricho dovrà comunque scegliere il tipo di piante dall’apposito elenco che la Regione Campania ha indicato nel Bando Fesr 2014-2020.  Le spese ammesse al finanziamento comprenderanno soltanto il costo di acquisto e il trasporto del materiale vegetale, arboreo o arbustivo, corredato da certificazione d’origine e fitosanitaria, e i costi di messa a dimora delle piante, cioè la preparazione e lavorazione del terreno, le concimazioni, la piantumazione, tutori, recinzioni per aiuole. Sarà un’apposita commissione a valutare le richieste dei Comuni. Casamicciola è quasi pronta a inviare la propria.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x