Statistiche
CRONACA

Danni sulla litoranea, il Capricho chiede aiuto alla Città Metropolitana

L’intera isola mostra tuttora le conseguenze delle violente mareggiate che hanno caratterizzato in negativo gli ultimi mesi del 2019. Dai Maronti a Ischia, da Casamicciola a Forio, passando per Lacco Ameno, i nostri litorali sono stati messi a durissima prova, con varie infrastrutture danneggiate. Tra queste, anche il muro portante della strada provinciale Tommaso Morgera, sul lungomare di Casamicciola in direzione di Lacco Ameno. Il Comune termale ha quindi inviato una missiva, sottoscritta dal responsabile dell’area tecnica e dal sindaco, inviata alla Città Metropolitana, dove viene segnalato il pericolo costituito dal danneggiamento di tale muro portante, sul lato prospiciente il mare.

«Le giornate del 21-22 e 23 dicembre 2019 – si legge nella nota – sono state caratterizzate da piogge, forti venti e mareggiate che hanno flagellato il territorio e la costa casamicciolese, creando una situazione di allarme e provocando frane, ingenti danni alle strutture pubbliche, private, turistico-balneari presenti sulle spiagge e nell’area portuale, ai moli e pontili (comprese le strutture e i pontili per la nautica da diporto) che insistono sulla costa stessa». La missiva entra poi maggiormente nei dettagli dei danni riportati dal tratto stradale in questione: «Le fortissime mareggiate hanno determinato una forte erosione, con fenomeni di distacco, dei muri portanti prospicienti mare e dei sovrastanti parapetti in via Tommaso Morgera, la quale rappresenta una delle connessioni stradali principali del Comune di Casamicciola Terme con l’eliporto e l’ospedale. Tale stato di degrado, qualora si verifichino le medesime condizioni meteo, potrebbe rappresentare un grave pericolo per la pubblica e privata incolumità». Il sindaco Castagna e l’ingegner Baldino poi entrano nel merito della segnalazione con relativa richiesta : «Per quanto sopra rappresentato, considerato che via Tommaso Morgera costituisce un’arteria principale della viabilità comunale ed isolana, si invita codesta Città Metropolitana, proprietaria di suddetto tratto viario, ad attivarsi a mettere in essere ogni azione utile ad eliminare eventuali pericoli per la pubblica e privata incolumità, ripristinando lo stato dei luoghi e considerando l’opportunità di prevedere delle rifioriture delle scogliere a protezione e barriera di suddetta via, anche nell’ambito di un Piano strategico della Città metropolitana che coinvolga l’intera isola».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x