Statistiche
CRONACA

De Luca ed il Covid: «Tra 15 giorni usciremo dalla zona gialla»

L’allarme del presidente che teme una prossima nuova esplosione di contagi ed è lapidario: «Il virus non aspetta il governo, galoppa»

«Il virus non aspetta il nuovo governo, galoppa». È l’allarme lanciato dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel suo focus settimanale sulla pandemia da Covid-19. Il governatore è tornato a manifestare preoccupazione per il week end che sta per iniziare. «Noi abbiamo un fine settimana dove esploderà il contagio – afferma – Avremo San Valentino e Carnevale. Se il governo non prenderà misure di contenimento, tra 15 giorni assisteremo all’esplosione del contagio nei nostri paesi. Abbiamo visto quello che è accaduto negli ultimi week end, con strade e piazze invase senza alcuna forma di controllo. Sta accadendo quello che il governo ha deciso che accadesse». De Luca non ha annunciato provvedimenti restrittivi che adotterà per oggi e domani. Il presidente della giunta regionale della Campania si è mostrato preoccupato anche per l’aumento dei ricoveri negli ospedali: «Ci stiamo avviando anche verso la saturazione delle Terapia intensive – ha detto – Con un pericolo davanti a noi, le varianti del virus e noi non siamo ancora in grado di capire la pericolosità. Dopo settimane di rilassamento, stiamo registrando un aumento forte dei contagi. Diventerà inevitabile uscire dalla zona gialla».

Questione scuole

Il presidente della Regione Vincenzo De Luca fa il punto sulla situazione Covid in Campania: «Stiamo già registrando un aumento forte. Se nel prossimo weekend non ci saranno misure, diventerà inevitabile uscire dalla zona gialla. Abbiamo di nuovo le corsie di ospedali quasi ingolfate, per fortuna non ancora le terapie intensive ma ci stiamo avviando, avendo davanti il pericolo delle varianti»

Una sfida. È quella che il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha lanciato ai sindaci campani sulla gestione delle chiusure delle scuole. Nel corso della diretta su Facebook, oltre a parlare del possibile picco di contagi che ci potrebbe essere nelle prossime due settimane, il governatore ha affrontato anche il delicato tema delle scuole dopo che l’Unità di Crisi della Regione ha reso noti i dati della scorsa settimana.

Il presidente contro i ‘No Dad’

Ads

«Io vorrei spiegare ai ‘No Dad’ che se si assumono provvedimento di sospensione è per una diffusione crescente dei contagi o per cercare di prevenirne l’esplosione» ha affermato De Luca, che non ha mancato di lanciare una frecciata ai sindaci, su cui ha scaricato la responsabilità dell’ultima scelta sulle scuole. «I sindaci si nascondono dietro le ordinanze del presidente della regione – ha dichiarato – Ora ognuno si assuma le sue responsabilità. Nel frattempo cercheremo di far partire le vaccinazioni per il personale scolastico».

Ads

Importante anche il passaggio sui matrimoni «che per la Campania rappresentano un pezzo importante dell’economia. Dovremo cercare di farli ripartire in massima sicurezza».

Il piano Vaccinale, l’annuncio del presidente «Acquistiamo da soli i vaccini»

La Campania si sta muovendo per acquistare da sola le dosi di vaccino anti-Covid per i suoi residenti aventi diritto. Lo ha detto Vincenzo De Luca, durante la sua settimanale diretta video sui social: «Non ne parliamo finché non siamo certi, ma la Campania – dice – si sta muovendo per acquistare altri vaccini fuori dal l’Italia oltre alle dosi fornite attraverso il commissario all’emergenza». I numeri sono molto bassi rispetto alla partenza sprint di inizio anno: «Dobbiamo registrare che vi è stata una grande illusione nelle forniture di dei vaccini. Solo 140mila persone hanno fatto le due dosi di vaccino in Campania, numero basso perché mancano le dosi – dice De Luca -. La Campania sta facendo una battaglia per avere le stesse dosi distribuite alle altre regioni. Con questo ritmo – spiega – rischiamo di vedere emergere le varianti e di rendere inutili anche le vaccinazioni fatte fino ad oggi». Intanto la Regione con un avviso ha comunicato di aver avviato la campagna di vaccinazione del personale scolastico.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x