Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

De Luca parla, Ambrosino applaude e ai procidani non resta che il Tar

PROCIDA – Questa mattina (ieri per chi legge, ndr) si è tenuta l’udienza innanzi al TAR Campania che aveva ad oggetto l’annullamento del provvedimento con il quale, con un vero e proprio colpo di mano dell’ASL, della Regione e del Commissario, si distrugge la sanità procidana con particolare riferimento all’urgenza ed all’emergenza. Così come ha avuto modo di sottolineare l’avvocato Luigi Muro, con il quale abbiamo condiviso il ricorso, i legali hanno svolto le loro argomentazioni, forti anche delle migliaia di sottoscrizioni popolari, innanzi ad un Collegio giudicante molto attento.

Il destino del nostro ospedale, come previsto al momento della presentazione del ricorso, sarà deciso dai Giudici nel silenzio assordante delle Istituzioni preposte. Sotto questo profilo ci ha lasciato alquanto perplessi ritrovare, nelle stesse ore in cui si discuteva del diritto alla salute della comunità isolana, il Sindaco di Procida a far da gaudente comparsa alla conferenza stampa allestita per il Governatore De Luca sul molo di Pozzuoli in occasione della consegna di “nuovi” pullman (usati anno 2009 e provenienti dalla Polonia) all’isola d’Ischia.

Ci chiediamo: se il Sindaco Ambrosino è così vicino al Governatore De Luca, così come ha voluto rimarcare con la sua presenza alla manifestazione di questa mattina, perché la Regione Campania non solo non ha fatto nulla per modificare il Piano Ospedaliero Reginale del Commissario Polimeni, ma si è addirittura costituita contro le richieste dei procidani?

GRUPPO CONSILIARE PER PROCIDA

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x