ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

De Profundis Trasporti, arriva l’appello a De Luca

ISCHIA – I trasporti marittimi e terrestri sull’isola d’Ischia sono sempre più al collasso e così arriva l’iniziativa del neo consigliere comunale di Ischia, Antonio Piricelli, che ha indirizzato una nota al presidente della commissione Trasporti, Cascone, ed al governatore De Luca chiedendo un incontro per discutere di una serie di tematiche. Di sotto il testo integrale della nota trasmessa da Piricelli:

Al signor Presidente della commissione Trasporti Regione Campania On. Cascone

e p.c.

Al signor Presidente della Giunta Regionale della Campania On. De Luca

Oggetto : richiesta urgente per audizione afferente la problematica dei trasporti terrestri e dei trasporti marittimi dall’isola di ischia per Napoli – Pozzuoli – Mergellina e viceversa

In riferimento all’oggetto ,

Premesso che :

  • il sistema di trasporto sia terrestre che marittimo nel corso degli anni sta lasciando a desiderare per molti aspetti che riguardano soprattutto il parco vetture e quindi la garanzia del servizio per il trasporto terrestre e gli aliscafi ed i traghetti per quello marittimo
  • al governo della regione vi è una nuova amministrazione che non conosce a fondo le problematiche del settore e pertanto è necessario aprire una fase nuova che vada a rendere partecipe e soprattutto presente l’ente titolare delle linee che è la regione campania

considerato che

  • i trasporti terrestri che negli passati erano il fiore all’occhiello della regione sono divenuti la cenerentola , e solo grazie alla voglia di lavorare ed all’attaccamento degli autisti , spesso autobus che sono ridotti in condizioni estreme svolgono la loro funzione per non creare disservizi
  • i trasporti marittimi , che devono garantire la continuità territoriale tra l’isola di ischia e la terra ferma , ormai da anni non fanno altro che garantire solo l’incertezza totale ed in tale settore la regione campania è costantemente assente

atteso che

  • siamo nel 2015 e si parla di sicurezza , tutela dei cittadini , di garantire la civile convivenza nei territori
  1. non viene garantito sui traghetti il posto alle forze di polizia che dopo un arresto devono effettuare una direttissima , o eseguire un’ordinanza di custodia cautelare , o una traduzione ;
  2. non viene garantito il posto sui traghetti all’ambulanza che deve trasportare un malato con urgenza in terra ferma ;

constatato che

  • si parla di biglietto ed abbonamento unico ed ad oggi per poter navigare con altra compagnia bisogna fare un voucher perché i terminali delle società non si interfacciano per velocizzare e creare meno disagi a chi quotidianamente già non è agevolato rispetto a chi lavora vicino casa;
  • si parla di abbonamento unico e per viaggiare con i traghetti bisogna fare un altro biglietto perché l’abbonamento non ha valore , ma non sembra che sia cosi
  • l’isola di ischia conta circa 65000 residenti , annovera circa 7000000 di presenze , 3000 esercizi commerciali , 300 strutture ricettive per non parlare degli approdi turistici e contribuisce al bilancio della regione campania in modo cospicuo e corposo

con la presente

chiedo alla S.V.I. di voler convocare con urgenza in audizione presso la commissione da lei presieduta lo scrivente unitamente al presidente dei pendolari dell’isola di ischia dott. Iolanda Conte per affrontare in modo preciso e meticoloso le problematiche sopra evidenziate e che di seguito enuncio insieme ad altre :

  • trasporto pubblico bus :
  1. richiesta potenziamento bus , personale ed adeguamento e riconoscimento del giusto stipendio per il personale
  • trasporti marittimi
  1. richiesta abbonamento unico con possibilità di poter utilizzare lo stesso con tutte le compagnie sia aliscafi che traghetti su tutte le tratte con l’eliminazione dei voucher ;
  2. destinare con obbligo alle compagnie di navigazione n.2 posti sui traghetti per le forze di polizia e per l’ambulanza ;
  3. diminuzione dei tempi di percorrenza delle tratte sia per gli aliscafi che per i traghetti dall’isola di ischia per la terraferma e viceversa .Allo stato un aliscafo diretto impiega circa un’ora , con sosta a Procida anche un’ora e venti , mentre un taghetto diretto impiega circa un’ora e quaranticinque minuti , con sosta a Procida anche due ore , a volte due ore e venti dipende dal traghetto .
  4. rimodulazione degli orari di partenza ed arrivo in particolare la mattina e la sera
  5. agevolazione degli abbonamenti annuali sia terrestri che marittimi per tutte le forze di polizia presenti in regione campania (polizia di stato – carabinieri – guardia di finanza – polizia locale – polizia metropolitana – corpo forestale ) e per i vettori del mare capitaneria di porto al fine di garantire più presenza ed intervento immediato in caso di necessità .
  6. collaborazione di tutte le forze di polizia con i servizi terrestri e marittimi per la tutela sia del personale operante che controlla la bigliettazione sia per la tutela dei cittadini che ne usufruiscono anche liberi dal servizio ;
  7. problematica afferente il personale della Caremar ;
  8. dragaggio attraverso la bonifica e la pulizia dei porti dell’isola di ischia
  9. maggiori controlli sulle banchine con personale anche privato
  10. pensiline bus

Nel ringraziare anticipatamente in attesa di urgente riscontro , nell’augurare buon lavoro porgo distinti saluti

consigliere comunale

(colonnello dott. Antonio Piricelli)

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close