ARCHIVIO 5SPORT

Debacle Ischia, Di Costanzo: chiedo scusa ai tifosi

L’Ischia perde, nel modo peggiore in cui poteva farlo. Con un atteggiamento sbagliato, un approccio disastroso alla partita. Un qualcosa di. Ora bisognerà interrogarsi sui motivi che hanno portato i gialloblù a subire ben tre gol in 25’. Motivi che Di Costanzo, dopo la gara, non è riuscito a trovare. “Nel primo tempo abbiamo solamente subito le iniziative del Melfi – ha commentato l’allenatore dell’Ischia – Non c’eravamo
in campo, siamo stati sempre non in partita. Abbiamo preso tre schiaffoni, poi nella ripresa la squadra ha lottato ma ha trovato un muro di fronte. E’ stato questo il riassunto della partita”. “Il Melfi non ci ha
sorpreso tatticamente, sapevamo avrebbe giocato così perché lo ha fatto spesso ed anche nell’ultima trasferta a Benevento. Non è una questione di moduli, abbiamo proprio sbagliato partita. Ci sono stati quei gol, poi non siamo proprio riusciti a reagire. In qualche episodio veramente fortuito, dei nostri calciatori hanno avuto dei problemi di carattere fisico. E la partita è scivolata così, senza veramente mai scendere in campo. Siamo molti dispiaciuti per i nostri tifosi che sono venuto, siamo mortificati per loro soprattutto. La squadra poi, nella ripresa, ha lottato veramente su tutti i palloni come se fossimo sullo 0-0. Abbiamo provato in tutti
i modi a fare almeno un gol, quello della bandiera, ma non ci siamo riusciti. Ripartiamo da questo secondo tempo”.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close