Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Decreto Ischia, Castagna: «Fango e malafede, l’isola messa ingiustamente alla gogna»

«La Camera ha respinto tutti gli emendamenti con i quali il Pd e Leu tendevano a minare i più basilari presupposti per consentire ai nostri concittadini danneggiati dal sisma di poter sperare di ricostruire la propria abitazione. Un atteggiamento ostruzionistico figlio di ignoranza nell’accezione da vocabolario del termine e forse di malafede: dopo il dolore, la sofferenza ed i disagi patiti per il terremoto del 21 agosto 2017, ci è toccato anche vestire i panni di “vittime da immolare” per chi pensa di poter fare opposizione in modo sterile e senza neanche conoscere l’argomento oggetto di discussione. Siamo stati dipinti come i peggiori delinquenti, ma credo che questa vicenda insegni come la politica – se vuole tornare davvero a ricoprire quel nobile significato che l’ha sempre caratterizzata – non può più pensare di rimanere lontano dalla gente e dai territori. Resta un’amarezza incredibile, mitigata dal fatto che finalmente si vede la luce in fondo al tunnel. Ma l’isola, ed in particolare i miei concittadini, meritavano quel rispetto che qualcuno non ha inteso riservargli».

 

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex