Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Degrado allo Spalatriello, la rabbia dei residenti

Antonio Esposito, che abita della zona dei Pilastri, è preoccupato dello stato in cui versa il manto stradale e così a “Il Golfo” ha denunciato i pericoli che incontra quotidianamente nel percorrere quest’arteria

Le strade isolane non brillano certo per sicurezza tant’è che basterebbe farsi un giro per i sei comuni e scoprire che in alcuni casi la situazione è veramente critica. Forse le arterie principali godono di una maggiore manutenzione per la funzione che svolgono, ma addentrandosi nel cuore dei paesi si capisce che il manto stradale di alcune località rappresenta un pericolo per tutti. E così, in queste calde giornate estive, abbiamo accolto la segnalazione di Antonio Esposito, un nostro lettore che da anni si lamenta dello stato di incuria in cui si trova il manto stradale di Via Spalatriellonella zona dei Pilastri tra Ischia e Barano. È questo il posto in qui vive e da residente conosce bene tutte le insidie che nasconde questa strada tra basoli saltati, ondulazioni della pavimentazione, deformità del fondo stradale e buchi sparsi un po’ dappertutto. Abbiamo percorso Via Spalatriello sia in macchina che a piedi e la sensazione, in effetti, è stata quella di dover cambiarecontinuamente direzione per evitare i fossi presenti nella pavimentazione e di dover camminare con gli occhi aperti onde evitare rovinose cadute.Senza girarci troppo intorno, c’è un problema effettivo per la mobilità lungo questa strada, come si può vederedalle foto.

Antonio Esposito, residente in Via Spalatriello

Per avere una testimonianza diretta sulle difficoltà che si incontrano in questa zona della nostra isola, abbiamo deciso di ascoltare proprio Antonio Esposito, dettosi stanco della situazione: «Sono anni che denuncio le pessime condizioni in cui si trova la strada dei Pilastri, più precisamente di Via Spalatriello. Il fondo stradale è davvero accidentato e negli ultimi tempi la situazione è sensibilmente peggiorata per via di alcuni basoli che sono saltati via e che, di conseguenza, hanno dato vita a dei buchi anche piuttosto profondi. La via è gestita dai comuni di Ischia e Barano dal momento che l’acquedotto dei Pilastri divide geograficamente i due paesi ed è per questo che nel 2018 presentai dei protocolli alle due municipalità per mettere in sicurezza la strada. Purtroppo all’epoca non ricevetti alcuna risposta dalle amministrazioni e oggi, come ho detto prima, c’è un deterioramento di quest’arteria stradale così importante per la viabilità». Ha proseguito:«Onestamente penso che sia giunto il momento di fare dei lavori perché ci sono dei rischi concreti per tutti quelli che percorrono questa strada. Penso ai pedoni che devono fare attenzione quando camminano, agli automobilisti che devono schivare i basoli saltati, a chi è alla guida di un motorino che deve rallentare per non essere disarcionato dal proprio motociclo. I mezzi a due ruote, in questo caso, sono quelli esposti a maggiori pericoli perché,avendo meno stabilità delle autovetture, rischiano di far cadere chi li conduce. Noto che anche i ciclisti incontrano non poche difficoltà nel percorrere la strada che, come sappiamo, collega i Pilastri al centro abitato di Ischia. Questo dissesto del fondo stradale è ravvisabile soprattutto nella parte iniziale di Via Spalatriello fino al campetto, anch’esso in condizioni non certo invidiabili di manutenzione. Nella parte più in alto della strada, invece, è stato messo da poco dell’asfalto che rende più praticabile la salita». Antonio Esposito ha concluso facendo un accorato appello alle istituzioni:«Spero davvero che gli enti preposti possano intervenire convintamente nella manutenzione dei basoli e, più in generale, nella messa in sicurezza del fondo stradale che è davvero messo male. Credo che sia giunto il momento di dare vita a una nuova zona Pilastri per tutti i residenti che si trovano a dover percorrere Via Spalatriello. Anche i tanti turisti che passano si meritano di vedere una nuova via e non una strada così ammalorata. Non penso che la situazione attuale sia un bel biglietto da visita per Ischia che, pur essendo una delle isole più belle del golfo di Napoli, rischiadi dare una brutta immagine di se stessa».

Articoli Correlati

5 1 vota
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

1 Comment
Più vecchio
Più recente Più Votato
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Rossy

Anche io abito ai pilastri e sono pienamente d’accordo con il Signor Esposito. Oltre al problema del manto stradale ce ne sono tanti altri. Parcheggio strafottente di auto sotto le proprie case, immondizia per le stradine, bottiglie di vetro rotte che si trovano in quel pezzetto di terra che uno cura con tanta voglia. Ma nonostante lamentele e consigli che uno chiede ai vigili, carabinieri e polizia stiamo sempre allo stesso punto. Nessuno se ne importa.

Back to top button
1
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex