CRONACA

Del Deo non era in municipio, la precisazione commissariale

Nessuna voglia né tantomeno intenzione di commentare le parole e le dichiarazioni rese dai due candidati a sindaco di Lacco Ameno, Domenico De Siano e Giacomo Pascale. D’altronde, la figura del commissario prefettizio all’ombra del Fungo in questo momento rappresenta lo Stato e dunque il mantenere una posizione terza e imparziale è assolutamente d’obbligo. Ma dal palazzo municipale di Piazza Santa Restituta filtra una sola puntualizzazione relativamente a quanto si è detto in questi giorni: la gestione commissariale esclude tassativamente che all’interno della famigerata stanza in cui c’è stato un summit con il presidente di uno dei seggi elettorali, si trovasse anche il sindaco di Forio Francesco Del Deo.

Una circostanza, questa, che sarebbe confermata perché lo stesso commissario ha chiesto che venissero visionate le videocamere di sorveglianza che hanno tassativamente escluso la presenza del primo cittadino molto vicino a Pascale in questa campagna elettorale. La dott.ssa Ida Carbone ha anzi voluto sottolineare l’operato impeccabile della polizia municipale e del suo comandante, che hanno proceduto ad allontanare dalla sede comunale soltanto un candidato al consiglio che non aveva titolo per trovarsi in quel momento nel palazzo succitato.

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button