ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Demolizione al ristorante, Serrara Fontana nomina il tecnico

SERRARA FONTANA. Nessuna “melina”, il Comune di Serrara Fontana accelera sulla tematica relativa alle demolizioni di numerosi abusi edilizi perpetrati sul territori. Con una determina del responsabile del servizio tecnico si è infatti stabilito (così come recita l’oggetto) di affidare l’incarico tecnico di progettazione e direzione dei lavori di demolizione di manufatti rimasti oggetto di altrettante ordinanze che erano state firmate nel Comune montano. Nel mirino, per la cronaca, sono finite opere abusive realizzate al terrazzo pertinenziale del ristorante “Da Peppino” ubicato nel borgo di Sant’Angelo per le quali il procedimento era stato avviato all’inizio del nuovo anno solare, soprattutto dopo che un ricorso al Tar presentato dai gestori dell’attività di ristorazione non aveva fornito gli esiti sperati e positivi. Tra gli altri passaggi anche quello della comunicazione del procedimento relativo al rigetto parziale dell’istanza di condono edilizio, comunicato alla signora Giovanna Iacono “relativamente al terrazzo facente parte del bar ristorante Da Peppino seguita dal rigetto parziale definitivo”.

Nel frattempo è successo che la polizia locale ha redatto un verbale nel quale ha preso atto dell’inadempienza spontanea all’ordine di demolizione che era stato emesso a carico del sig. Orazio Arturo e dunque il Comune di Serrara Fontana ha preso atto di dover provvedere alla procedura demolitoria. Da qui, considerata la carenza in organico di adeguato personale tecnico, ha deciso di nominare l’architetto Domenico De Siano al quale è stato affidato l’incarico di progettazione e direzione dei lavori di demolizione di cui ad una serie di ordinanze emesse a cavallo tra il 1989 e il 1993. Il tutto, per un importo di 4.000 euro oltre cpa.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close