Statistiche
POLITICA

Depuratore, il Comune in pressing sul ministero

La priorità è uscire dalla palude. Il depuratore al servizio di Ischia e Barano, spiega il vicesindaco di Ischia, Enzo Ferrandino «è una priorità per una località turistica come Ischia, che assicura il 25% del Pil del comparto della Regione Campania».

Per questo, l’Amministrazione di Ischia ha inviato una lettera di sollecito dai toni decisamente duri al Ministero dell’Ambiente e della Tutela del  Territorio e del Mare chiedendo delucidazioni in merito agli sviluppi dell’incontro, datato 2 settembre, nel corso del quale emerse la necessità di verificare, “preliminarmente ad ogni decisione in ordine alla necessità di commissariare l’intervento, l’esito della procedura di rescissione contrattuale avviata dall’ARCADIS nei confronti della Società esecutrice dei lavori ATI SLED, nonché definire un cronoprogramma delle attività tecnico-amministrative indispensabili a far ripartire al più presto i lavori di realizzazione del depuratore a servizio delle comunità di Ischia e Barano d’Ischia”.

A oltre dieci anni dall’inizio dei lavori si è ancora fermi al 60% dell’opera. «Una situazione inaccettabile – aggiunge Enzo Ferrandino – e che non siamo più disposti a tollerare. Ischia merita rispetto. Il depuratore è un’opera primaria, va ultimata nel minor tempo possibile. Non possiamo essere vittime della burocrazia. Noi non molliamo la presa».

L’appuntamento per un nuovo incontro, fissato al 20 settembre, è stato disatteso dal Ministero. Ecco perché, puntuale, arriva la protesta del Comune di Ischia. “Non siamo venuti a conoscenza – si legge nella missiva – né dell’esito del procedimento di rescissione contrattuale, né del cronoprogramma che l’ARCADIS, congiuntamente alla Regione Campania si era impegnata a redigere, né, infine, abbiamo avuto alcuna convocazione in merito all’aggiornamento delle attività di cui sopra”.

«Chiediamo al Ministero – conclude Enzo Ferrandino – di convocare con urgenza una nuova riunione con l’ARCADIS e la Regione Campania affinché ci si possa aggiornare e confrontare su quanto sopra evidenziato dando impulso alla ripersa dei lavori di ultimazione del Depuratore a servizio delle comunità di Ischia e Barano d’Ischia».

Ads

 

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x