Statistiche
CRONACAPRIMO PIANO

Dialogo con Del Deo, a Forio sospeso lo “sciopero” dei tassisti

Rinviata la manifestazione di protesta in programma domattina all’ombra del Torrione, le rappresentanze sindacali incontreranno il primo cittadino (con il quale si è avviato un dialogo) il prossimo 2 agosto. Ma restano alcune richieste

Una manifestazione di protesta prima annunciata poi revocata, o sarebbe meglio dire congelata in attesa delle risultanze di un incontro con i vertici dell’amministrazione comunale di Forio. E’ questo quanto hanno deciso le organizzazioni sindacali che tutelano gli interessi degli operatori del servizio pubblico da piazza, decisi a far sentire alta la voce del loro dissenso per i continui e interminabili lavori in corso nell’area portuale e dove sorge il posteggio riservato proprio ai taxi.

A dare notizia dello “stop” alla manifestazione inizialmente prevista per la giornata di domani 23 luglio nella fascia oraria compresa tra le 11 e le 14 è stato il rappresentante e segretario provinciale di Unimpresa/Mobilità Raffaele Serpico il quale ha reso noto: “Faccio riferimento alla mail precedente del 19 us, ai contatti intercorsi con il sindaco, per comunicare quanto segue. Dopo la comunicazione dello stato di mobilitazione della categoria, e l’annuncio dell’iniziativa del 23 Lug,  si è avviata una corrispondenza con il sindaco. Con la sua prima comunicazione aveva convocato il nuovo incontro per il 26 luglio. Io personalmente, con la mia organizzazione, abbiamo riscontrato l’invito con l’impossibilità a rispondere positivamente per impegni già in calendario. In esito alle dichiarate e reciproche indisponibilità ad individuare una data utile nella settimana dal 26 al 30 Lug, la prima data utile è stata individuata nel giorno 2 Agosto”. 

E questo, come spiega Serpico nel passaggio successivo, ha fatto scattare la tregua armata: “Ciò premesso, è aperta la fase di raffreddamento e di negoziato, pertanto l’iniziativa del 23 luglio con la convocazione dell’assemblea dei tassisti è, al momento sospesa. Auspicando che il tavolo del 2 Ago abbia funzione dirimente dei conflitti in corso, ci riserviamo, in caso negativo, di programmare le conseguenti iniziative a  tutela degli interessi della categoria. Tuttavia, ci preme sollecitare il sindaco, in queste ore, nelle more dell’incontro del 2 Ago pv,  ad assumere un provvedimento urgente per la sistemazione in sicurezza dell’attuale postazione taxi.

L’attuale postazione, infatti, risulta insicura per utenti e operatori, aggrava la congestione in quel tratto di strada, rende molto difficile l’esercizio della poche opportunità di lavoro che si presentano. Già si è verificato qualche incidente, c’è il concreto rischio che si ripeta qualche episodio dannoso, la cui responsabilità, con evidenza, è in capo all’amministrazione. Nell’ambito di un’auspicabile rapporto collaborativo, speriamo in un cortese e favorevole soluzione” . Insomma, in attesa del 2 agosto l’ascia di guerra è sotterrata solo temporaneamente.

Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x