ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Disabili, Ischia abbatte le barriere: Casa comunale accessibile a tutti

 

ISCHIA (C.S.) – Un territorio a misura di disabile. A cominciare dalla Casa comunale, che vedrà presto abbattute tutte le barriere architettoniche. Così il Comune di Ischia scende in campo dalla parte dei più deboli, aderendo con una delibera di giunta appena siglata ai P.E.B.A., i piani per l’eliminazione delle barriere architettoniche.

Il primo intervento previsto, dall’elevato valore simbolico, prevede l’abbattimento delle barriere nel municipio di via Iasolino, che sarà adeguato in tutto e per tutto alle esigenze dei disabili.
“Si tratta soltanto del primo step di una serie di iniziative tese a migliorare la vivibilità dell’intero territorio di Ischia”, spiega il vice sindaco Enzo Ferrandino. “Un territorio votato all’accoglienza – aggiunge – ha il dovere di garantire il diritto alla mobilità di tutti, rendendo accessibili i luoghi di servizio e i luoghi nei quali godere delle nostre bellezze”. Con l’inizio del nuovo anno è previsto un incontro aperto ai cittadini e alle associazioni di categoria, tra le quali la U.I.L.D.M, parte attiva del progetto. “Sarà grazie alla loro esperienza diretta, infatti, che contiamo di individuare le criticità e le aree di possibile intervento, a Ischia”, aggiunge il vice sindaco.
L’obiettivo è quello di abbattere tutte le barriere che ancora ostacolano la quotidianità dei diversamente abili, mirando a una città solidale e quindi accessibile. In particolare, i P.E.B.A. prevedono che i collegamenti orizzontali esterni siano scevri da scalini e abbiano una larghezza minima di cm 120 ed una pendenza massima dell’6%. Nei parcheggi con oltre 15 posti deve essere previsto un posteggio per i diversamente abili. Tutte le porte degli edifici pubblici devono inoltre presentare una larghezza minima di cm 80.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close