CRONACA

Divieto di sbarco auto, ecco le deroghe per i proprietari non residenti

Ieri è partito ufficialmente il divieto di sbarco per le auto campane. Durerà fino al 31 ottobre. Il consueto provvedimento, adottato con piccole differenze da tutte le amministrazioni isolane, è un importante argine al traffico che con l’arrivo della bella stagione deturpa ancor più del solito l’isola d’Ischia. Ma ecco le prime deroghe. Il comune di Barano ha pubblicato i moduli necessari per chiedere di poter far sbarcare la propria autovettura i soggetti proprietari di abitazione a Barano che però non hanno residenza anagrafica nel comune collinare.

10 gli euro necessari per compilare il bollettino intestato alla Polizia Municipale di Barano d’Ischia a cui va aggiunta la causale “Permesso di sbarco 2019”. Per richiedere il permesso è necessaria copia fronte retro della carta di circolazione, la ricevuta che comprovi il pagamento dell’ultima rata Imu e il certificato di Stato di famiglia. Simile la trafila per i campani che soggiorneranno a Barano per almeno 7 giorni, per loro la spesa è di 60 euro.

Tags

Articoli Correlati

Un commento

  1. Va bene la deroga per chi soggiorna in albergo perché porta soldi, ma non per chi è proprietario di casa non residente.
    Li voglio vedere quando chiederanno a me isolana di non usare la macchina perché bisogna ridurre il traffico!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close