Statistiche
CRONACA

Divieto di sbarco, Barano chiede lo stop dal 9 aprile al 31 ottobre

La giunta guidata dal sindaco Gaudioso ha approvato la delibera sulla limitazione alla circolazione stradale sull’isola che verrà sottoposta al Ministero dei Trasporti

La giunta municipale guidata dal sindaco Dionigi Gaudioso ha già approvato l’annuale proposta al Ministero dei Trasporti circa le limitazioni alla circolazione per la stagione turistica 2022. L’eccessivo afflusso di automezzi nelle aree portuali isolane arreca pesantissimi disagi all’ordine, oltre che alla sicurezza dei pedoni e alla viabilità del Porto e delle zone vicine, vista la particolare conformazione dei porti stessi, completamente inseriti nel tessuto urbano. Una circostanza che rende necessario, con l’avvio della stagione turistica, limitare l’accesso al porto via mare di automezzi nei periodi di maggiore afflusso verso Ischia, che da aprile a ottobre vede spesso più che raddoppiata la sua popolazione (65mila i soli residenti) su una rete stradale extraurbana inferiore a 50 chilometri.

La proposta, formata da sette articoli, prevede che da sabato 9 aprile, giorno che precede la Pasqua, al 31 ottobre 2022 sia vietato l’afflusso e la circolazione, nei Comuni di Barano d’Ischia, Casamicciola Terme, Forio, Ischia, Lacco Ameno e Serrara Fontana, degli autoveicoli appartenenti a persone residenti nel territorio della Regione Campania o condotti da persone residenti sul territorio della Regione Campania, con esclusione di quelli appartenenti a persone facenti parte della popolazione stabile dell’isola. Nello stesso periodo è anche vietato l’imbarco, lo sbarco e la circolazione sull’isola d’Ischia di automezzi con portata superiore a13,5 tonnellate, anche se circolanti a vuoto, appartenenti a persone non residenti nel territorio della Regione Campania. Il provvedimento comunque contiene anche una serie di eccezioni, concedendo deroghe al divieto per un lungo elenco di casi particolari.

Tra le varie eccezioni al divieto, come di consueto la proposta di Barano prevede anche quella a favore dei “veicoli, nel numero di uno per ciascun nucleo familiare, di persone residenti nella Regione Campania che dimostrino di soggiornare per almeno 15 giorni in una casa privata, con regolare contratto di fitto, o per 7 giorni in un albergo del Comune di Barano d’Ischia, ai quali sarà rilasciato apposito bollino dalla Polizia Urbana”. Una misura abituale, per consentire a chi viene a trascorrere periodi di vacanza sull’isola di potersi muovere più agevolmente vista la particolare conformazione collinare del territorio comunale.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x