Statistiche
ARCHIVIOARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Il Dok miete un’altra vittima: addio al minimarket Annunziata

Abbasserà la saracinesca per l’ultima volta tra qualche giorno, dopo ben trentacinque anni di onorata attività al servizio della cittadinanza foriana e non solo. Ci riferiamo allo storico minimarket Annunziata, in località Scentone, a due passi dalle scuole elementari e dall’asilo. Un punto di riferimento imprescindibile per i suoi affezionati clienti. Una bottega che, in quasi quarant’anni di storia, ha visto alternarsi generazioni e generazioni di foriani, che tra qualche settimana si sentiranno inevitabilmente orfani. Alla base della drastica scelta, la presenza nella stessa zona del supermercato Dok. Impossibile, per una piccola attività come quella di Annunziata, andare avanti con un competitor così forte. Il colosso gestito dalla famiglia del senatore Domenico De Siano è un ostacolo troppo difficile da superare, e proseguire significherebbe ingaggiare un’inutile battaglia contro i mulini a vento. Ma i proprietari del minimarket – seguendo le orme di quelli del Salzano – hanno deciso di alzare bandiera bianca e di non vestire i panni del don Chisciotte di Miguel de Cervantes.

Come di certo ricorderanno i nostri lettori, quasi un anno fa anche la famiglia di mister Mimmo Salatiello fu costretta a chiudere e a trasferirsi a Casamicciola. E anche in questo caso, la causa della cessazione dell’attività commerciale è da attribuire al vicinissimo supermercato Dok, ubicato in un’area dove un tempo sorgeva il deposito Rames. Nella lunga intervista rilasciata al nostro quotidiano, Salatiello (noto anche nel mondo calcistico isolano) non mancò di criticare l’operato dell’amministrazione del sindaco Francesco Del Deo, che di fatto ha decretato la morte del minimarket Salzano. A meno di un anno, quindi, la storia si ripete, e c’è da chiedersi se davvero sia inevitabile che la grande distribuzione debba progressivamente prendere il posto delle botteghe di una volta.

LA COMMOVENTE LETTERA DI UN CLIENTE. Tornando alla vicenda del minimarket Annunziata, molti sono stati gli attestati di stima nei confronti di Marco e della sua famiglia. Tra questi, quello che ci ha maggiormente colpito è quello di Francesco, che sulla propria bacheca Facebook ha scritto alcune significative righe che vi riportiamo nella sua interezza. «Stamattina (sabato per chi legge, ndr), entrando nel minimarket “da don Mario” sullo Scentone per prendere due bottigline d’acqua, mi accorgo che il negozio era semivuoto. Chiedo alla gentilissima signora alla cassa il motivo di così tanto vuoto, e lei guardandomi negli occhi mi risponde che il minimarket di questi tempi non si può più fare e che a breve cambieranno attività. Baaam! È stato da poco aperto un supermercato in zona, molto comodo, con parcheggio, fornitissimo con prezzi molto convenienti che ha già fatto chiudere un altro storico minimarket in zona, quello del mitico mister Salatiello».

«In quel minimarket io, come tante persone che conosco, ci sono cresciuto, ho comprato le prime merendine», racconta ancora Francesco. «La mattina prima di andare a scuola era la mia più grande gioia. La signora Annunziata mi preparava dei panini di cui ancora ne sento il profumo. Compravo le goleador, a frutta e a Coca-cola. Compravo quelle gomme che mi hanno fatto venire le carie per quanto erano dolci, ma che regalavano le figurine dei calciatori di quell’album dove mancavano sempre Volpi e Poggi. Un posto che per quanto insignificante possa apparire agli occhi di chi ci passa, per me è stato importante, come penso un po’ per tutti quelli della zona. È d’obbligo pormi alcune domande, perché stiamo andando nella direzione sbagliata. La convenienza ha preso il sopravvento, ed è così perché ci hanno portato a questo. Oggi sono dispiaciuto perché chiude “don Mario” e un giorno, se il Signore vorrà che avrò figli, i miei figli non potranno gustare più quei panini profumatissimi e buonissimi. Faccio un forte in bocca al lupo alla mitica famiglia Annunziata per il futuro, facendo un mea culpa. Grazie per il servizio che avete offerto finora».

MARCO ANNUNZIATA: «TORNEREMO PRESTO». Non si è lasciata attendere la risposta del titolare del minimarket Marco Annunziata, che ringraziando Francesco per il suo post ha commentato: «Sono felice di questo bellissimo post e che il tuo sentimento sia condiviso dalle tante persone che nei nostri trentacinque anni di attività sono passate per il nostro negozio. Con tanto dolore abbiamo fatto questa scelta per evolverci in una nuova avventura che a presto ci metterà in gioco come e accaduto ai miei genitori nel 1982 quando si sono trasferiti da un Napoli a Forio. Potrei parlare per ore ma l’unica cosa che mi sento di dire è grazie per essere stato il vostro negoziante di fiducia con la Salumeria Annunziata e vi aspetto di nuovo in massa all’inaugurazione. Di cosa? Lo scoprirete solo venendoci a trovare. Quando? Il prima possibile».

Ads
Ads

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x