Statistiche
CRONACA

Dopo quattro giorni di sciopero della fame, si ferma la protesta di Celestino Iacono

«Mi fermo per la mia famiglia», ha detto l’albergatore di Sant’Angelo. Continua la battaglia di Carmelo Amente che ha incassato il sostegno dell’ex consigliera regionale Maria Grazia Di Scala

Dopo quattro giorni di digiuno ha interrotto lo sciopero della fame. Si tratta di Celestino Iacono che attraverso un video pubblicato sui social ha spiegato le motivazioni dello stop.

Sciopero della Fame

«Al termine del quarto di sciopero della fame, sono costretto ad abbandonare questa forma di protesta perché, purtroppo, ho creato una situazione in casa, nella mia famiglia, con mia moglie e mia figlia, che è diventata veramente troppo dura. Mia moglie non mi parla più». Così ha esordito Iacono che spiega come la moglie lo «implora di mangiare. Così come mia figlia che mi corre dietro per casa con qualcosa da mangiare». In pratica «Si è creata una situazione più dolorosa dell’astenermi dal mangiare». Iacono sabato scorso aveva cominciato la sua personale contro l’istituzione della “zona rossa” sull’isola e per solidarizzare con il Domenico De Siano proprietario dell’immobile di Via Calosirto a Forio su cui pende un ordine di demolizione. Celestino Iacono quando ha cominciato lo sciopero aveva «messo in conto» le possibili ostilità della famiglia di «procurare loro sofferenza, ma mai avrei creduto che questa sofferenza fosse così forte da mettermi veramente in seria difficoltà». Si interrompe lo sciopero della fame per Celestino Iacono, ma non la protesta.

Iacono: «Cambio il mio modo di protestare perché questa formula ha procurato una sofferenza ora divenuta insostenibile all’interno della mia famiglia e non sarebbe più giusto»

«Non per questo verrò meno nelle mie battaglie che ritengo giuste per tutti, per la nostra comunità e per le persone che sono in difficoltà in questo momento», sottolinea. «Il mio scopo – incalza – era quello di cercare di invitare tutti a solidarizzare di più e a lavorare insieme». Continua, invece, lo sciopero della fame di Carmelo Amente arrivato ormai al nono giorno. La sua protesta anche per Celestino Iacono «è stato uno stimolo nel decidere di assumere questa forma di protesta. Ritengo che sia un uomo dai sani principi che ha comunque dei valori civici che non sono da tutti. Una voce che sicuramente va ascoltata più di quanto non si faccia oggi».

Carmelo Amente

«Lo ringrazio per il suo esempio – ha detto ancora Celestino Iacono – perché per me è stato un esempio per il suo senso civico, per il suo senso di responsabilità e con lui ringrazio tutte le persone che mi sono state vicine in questo momento. Ringrazio chi, anche non condividendo questa forma di protesta, ha deciso di farmi sentire la sua vicinanza e sono veramente tanti». Iacono si ferma con lo sciopero della fame, ma non si arrende: «Non smetterò di combattere per le cose nelle quali credo. Cambio il mio modo di protestare perché questa formula ha procurato una sofferenza ora divenuta insostenibile all’interno della mia famiglia e non sarebbe più giusto». Nella giornata di ieri è anche arrivato il sostegno alla battaglia di Carmelo Amente da parte dell’ex consigliera regionale Maria Grazia Di Scala. «8 giorni, 192 ore, 11520 minuti. Dura da tanto la battaglia di Carmelo Amente. Una battaglia solitaria per gridare a tutti la sua dignità e protestare contro una imposizione sanitaria che è difficile da comprendere, l’istituzione della zona rossa anche per l’isola d’Ischia dove, diciamocelo, ieri 23 marzo abbiamo avuto zero nuovi casi di positività al Covid», ha detto.

Ads

Continua lo sciopero della fame di Carmelo Amente. Maria Grazia Di Scala: «Non sei solo»

Ads

Ed ancora: «La battaglia di Carmine ha bisogno del nostro sostegno. Della nostra vicinanza. Della nostra partecipazione. Ho condiviso questa nuova protesta fin dall’inizio. E continuerò a restarti vicino. Affianco. A lottare con te. Certe decisioni non vanno commentate, se uno come Carmine arriva a tanto e va avanti caparbiamente da solo, il motivo non può essere futile. Non sei solo».

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x