Statistiche
CRONACA

Due tragedie avvolte nel mistero, si attendono gli esiti delle autopsie

Disposto l’esame sulla salma del 39enne trovato morto domenica a Forio. Attesi invece per fine mese i risultati che potrebbero far luce sulla scomparsa della 26enne di Buonopane

È stata disposta l’autopsia sulla salma di Luca Scotto di Minico, il 39enne originario di Procida trovato morto domenica scorsa. L’uomo viveva nel Comune di Forio con alcuni suoi congiunti. Sulla tragica scomparsa indagano i Carabinieri: al momento non si esclude alcuna ipotesi relativa al decesso. Verosimilmente, sarebbe stato causato da un arresto cardiaco, tuttavia per dirimere ogni dubbio sarà decisivo l’esame autoptico. I sanitari del 118, giunti sul posto con tempestività, non avevano potuto fare altro che constatare l’avvenuto decesso dell’uomo. Dovrebbero invece arrivare entro la fine del mese i risultati dell’autopsia disposta per chiarire le cause di un’altra tragedia che ha colpito l’isola nei mesi scorsi, quella della giovane Miriam Iapino, la 26enne trovata senza vita nella tarda serata di venerdì 22 ottobre. La ragazza era sul letto di un’abitazione di proprietà della famiglia. Una scomparsa dai contorni tuttora misteriosi e che neppure gli inquirenti sono riusciti a chiarire: la verità anche in questo caso probabilmente arriverà dall’esame autoptico cui la ragazza di Buonopane è stata sottoposta in questi giorni giorni presso l’Istituto di Medicina Legale del II Policlinico di Napoli, come disposto dal sostituto procuratore di turno. Era stato il fratello a ritrovare la giovane e a dare immediatamente l’allarme. Sul posto erano giunti i sanitari del 118 che hanno provato a rianimare Miriam, ma senza alcun risultato. Presso il luogo della tragedia si erano portati anche i carabinieri della Compagnia di Ischia, che hanno effettuato una accurata perquisizione. Non è stato trovato nulla che possa fare avanzare una sia pur minima ipotesi sulle cause del decesso: l’unica certezza è data dal fatto che il corpo non presentava alcun segno di violenza. Per l’intera giornata di sabato il dolore l’ha fatta da padrone nella piccola comunità locale, specialmente sui social, dove amici e anche semplici conoscenti hanno voluto ricordare la solarità di una ragazza piena di vita, quella vita volata via all’improvviso.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex
()
x