Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5

Eav, scoppia la grana dei bus polacchi

Pochi mesi di circolazione e già compaiono i primi problemi per i famosi bus polacchi dell’Eav acquistati dalla Regione Campania lo scorso novembre. Sotto accusa è finito l’impianto frenante dei “Solaris” che risponderebbe troppo bruscamente alle sollecitazioni del pedale da parte dei conducenti. E’ quanto denunciano i sindacati di categoria Cgil, Cisl e Uil con una nota inviata ai vertici dell’Azienda.

«Le scriventi O.S. portano a conoscenza la problematica inerente le vetture tipo “Solaris” dislocate nei vari impianti – sottolinea la triplice sindacale – Tutti gli operatori di esercizio lamentano grosse problematiche circa la frenata di tali vetture poiché anche in percorso lento si bloccano alla sola poggiata del piede sul freno, creando seri problemi alla clientela trasportata. Non solo sono state annotate nei registri guasti, ma sono stati messi a conoscenza di tale problematica anche i vari responsabili. Si chiede – conclude la missiva – di intervenire quanto prima possibile onde evitare il presentarsi di spiacevoli complicazioni sulla sicurezza dei passeggeri e degli stessi operatori».

In totale furono 23 gli autobus usati acquistati in Polonia dall’Eav grazie ad un finanziamento regionale di un milione e centomila euro e di cui 12 destinati ad Ischia. La presentazione avvenne a fine novembre scorso sul Porto di Pozzuoli alla presenza dei sei sindaci isolani, ma non mancarono le polemiche per i 600mila chilometri percorsi ed i sette anni e mezzo di età dei bus. Lu.Ba.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex