Statistiche
SPORT

ECCELLENZA Real Forio, De Siano : «Tanto cuore, bisogna migliorare ancora ma sono contento»

Il tecnico biancoverde si complimenta con i ragazzi: «Nonostante i tanti nuovi abbiamo dimostrato di voler vincere e dire la nostra. Si è ritrovato un certo entusiasmo. Ora aspetto Trofa»

Un Forio che torna finalmente alla vittoria e batte il Poggiomarino in casa sul 2-1. Un esordio quindi più che positivo per mister Lello De Siano che avrà ora tutto il tempo anche di formare la squadra a suo modo considerando lo stop relativo alle festività.

Di questo e altro en abbiamo parlato proprio col tecnico biancoverde.

Una grande vittoria una bella partita…

«Abbiamo giocato con il cuore, ci abbiamo messo l’anima e siamo stati premiati. Io l’avevo detto ai ragazzi prima della partita dobbiamo essere una famiglia ma non solo

nello spogliatoio e in società ma con i tifosi, dobbiamo essere un tutt’uno e dobbiamo fare i modo di riportare le persone al campo ma soprattutto di far rinnamorare i tifosi del Forio – e ancora aggiunge – Per quanto riguarda la partita io l’avevo detto che i primi minuti e soprattutto nei primi venti avremo sofferto tantissimo. Nel calcio no si improvvisa nulla, noi avevamo cinque innesti nuovi, cinque innesti validissimi ma non avevamo mai provato nulla. Basta pensare che Babù si era allenato una sola volta con noi e lo stesso Amabile, Sorrentino e credo che si è anche visto nel secondo tempo dove lanciavamo i palloni avanti ma senza alcun schema. E’ indubbio che abbiamo una condizione precaria e dobbiamo rimetterci in forma e la cosa più importante dobbiamo cercare di giocare palla a terra come abbiamo fatto nella prima metà del primo tempo».

Ads

C’è da dire comunque che il Poggiomarino non ha creato così tante occasioni se non diversi tiri da fuori, ma mai un tu per tu con D’Errico…

Ads

«Tatticamente e tecnicamente siamo stati perfetti, sia i due under che i tre centrocampisti abbiamo tenuto le linee bene siamo stati corti. Sotto questo punto di vista siamo stati perfetti, il problema è quando abbiamo la palla che poi è la cosa più difficile».

Arriva Babù, un solo allenamento, fa un grandissimo gol, poi chiede subito il cambio. E’ un giocatore che può dare tanto e davvero fare bene a Forio…

«Sicuramente è un calciatore che può e sa infiammare la piazza. Ha una condizione un po’ precaria al momento, ma messo in forma può dare davvero tanto. Ma comunque è un calciatore che non scopriamo adesso, ha fatto la serie A, la serie B, lo conosciamo da tempo, quindi sicuramente ci darà una grossa mano come d’altronde Amabile, lo stesso Galloppa che è un 2002 e ha fatto una prestazione eccezionale insieme a Di meglio sulla sinistra. Io penso che c’era bisogno di un po’ di fiducia e che ne abbiamo bisogno ancora tanto considerando che non abbiamo fatto ancora nulla e che abbiamo assolutamente bisogno di rinforzi».

La situazione di Trofa qual è?

«Personalmente non so. Pr quanto mi riguarda io spero che lui torni presto, è sempre il nostro capitano, quindi mi auguro davvero che si ravveda. Purtroppo ci sono state tante vicissitudini che hanno reso l’ambiente un po’ depresso, ora spero che torni quel giusto entusiasmo anche a lui. E sinceramente io vedo voglia ed entusiasmo da parte di questi ragazzi, basta pensare a Matteo Trani che veniva dalla Promozione dove giocava poco e invece in campo con noi è stato perfetto».

Di seguito l’intervista all’autore del gol Babù.

Esordisci con gol e con una vittoria molto importante…

«Si per fortuna siamo riusciti a vincere questa gara molto difficile. Sono contento del gol personale, ma dobbiamo assolutamente continuare su questa strada qua. Saranno tutte battaglie, lo sappiamo, ma siamo venuti qua per cercare di dare una mano al Real Forio ed è quello che faremo»

Come mai hai scelto Forio? E come ti senti considerando che la piazza si è subito emozionata vedendo te giocare?

«A me piacciono le sfide. Sono andato via dall’Aversa che eravamo undici punti sopra. Mi ha chiamato il direttore insieme al mister, all’assessore… Insomma mi hanno voluto fortemente ed io farò del mio meglio per cercare di non deludere nessuno e soprattutto di dare una mano al Real Forio»

Un pubblico che ti ama e possiamo dire che hai acceso le sue speranze…

«E’ ovvio che ciò mi lusinga e mi fa piacere ma credo che sia comunque presto per poter asserire una cosa del genere. Sono contento ovviamente che sono riuscito a regalare emozioni al pubblico e spero di dare ancora tante soddisfazioni ai nostri tifosi»

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button