ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Elezioni, nuova domenica di fuoco: al delle Vittorie sarà di scena Stani Verde

FORIO – Anche Stani Verde ha scelto il Cinema delle Vittorie per presentare le cinque liste a sostegno della propria candidatura a sindaco di Forio. A renderlo noto è stato lo staff del giovane leader di “Insieme per Forio”, che ha pubblicato un annuncio sulla pagina Facebook ufficiale del movimento che gravita attorno alla figura del consigliere comunale. Pertanto, a sette giorni esatti dalla presentazione delle nove liste di Francesco Del Deo, la nota sala cinematografica di corso Francesco Regine ospiterà l’evento del diretto competitor dell’ex democristiano. L’appuntamento, come è possibile leggere sulla locandina, è fissato per domenica 3 giugno alle ore 11, e quindi ad una settimana dall’importantissimo evento elettorale dal cui esito dipenderanno le sorti del Comune più occidentale dell’isola verde.

I PEZZI DA NOVANTA DI STANI VERDE. Tra gli ottanta candidati inseriti nelle cinque liste a supporto di Stani Verde figurano anche del “big”, che almeno sulla carta dispongono di un notevole consenso personale da elargire all’aspirante primo cittadino. Di seguito elenchiamo i “pezzi da novanta” sui quali potrà fare affidamento Stani Verde: Giovanni Gallo, Graziella Orlacchio, Giuseppe Colella e Francesco Trofa (Viviamo Forio); Vincenzo Di Maio, Vito Iacono, Leonardo D’Abundo, Alfredo Baggio, (Insieme per Forio); Francesco Pezzullo, Vittorio Morgera e Danilo Morra (Forio al centro); Nello Di Maio, Franco Monti e Nino Savio (Progresso per Forio).

VITO IACONO “BOCCIA” VERDE: «CONTINUANO A RINCORRERSI A FARE LE STESSE COSE». A commentare polemicamente la scelta di Stani Verde è stato ancora una volta il consigliere Vito Iacono, che sostiene che tra Verde e Del Deo non ci sia poi così tanta differenza. «Continuano a rincorrersi a fare le stesse cose, facevano così anche quando amministravano insieme» ha esordito Iacono. «E così, per non smentirmi, anche l’altra faccia della stessa sporca medaglia va al cinema! “per condividere insieme uno dei momenti più importanti della” (sua) “vita”. Il Paese non c’è! Si devono contare, vanno alla prova di forza, quella dei numeri non quella delle idee e della proposta politica. I prepotenti, gli arroganti, i violenti, i presuntuosi, quelli delle rese dei conti fanno così. Devono prendere il posto degli altri anche al cinema, sono come loro. Tranquilli, per chi non potrà andare o magari non dovesse trovare posto, si girerà lo stesso monotono film, è un sequel».

«Spero avranno il buon senso di vietarlo ai minori» ha proseguito Iacono. «Gli stessi fatti, gli stessi intrighi di palazzo, la stessa torta da spartire, gli stessi imbrogli. E poi, pensate, avevo un’altra e alta concezione dei “momenti più importanti della vita”! Magari, tanto per restare in tema, andarci con i figli al cinema, mi è capitato poche volte, piuttosto che contaminarlo con bugie, bluff, brutte storie e promesse disattese da anni, per il momento importante della… sua… vita! Bah! Forse non ho capito niente della vita e dell’impegno politico, pensavo che fosse importante cambiarlo questo Paese e renderlo migliore e invece oggi scopro che era importante candidarsi a sindaco per andare al cinema come quell’altro, quello delle nove liste anche al costo di andarci, in quel cinema, con chi si è divorato il nostro Paese. Ma lui – ha chiosato Iacono – è come loro!».

 

Annuncio

 

 

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close