Statistiche
CULTURA & SOCIETA'

“Emozioni virali. Le voci dei medici dalla pandemia”

Questa sera alle ore 19,00 presso “l’Albergo LA VIGNA” la presentazione del libro. Interverranno gli autori Maria Gabriella Buzzi e Stefano Rocco. Letture di Rino Vacca.

Ci sono testi che vengono alla luce dall’unione di racconti condivisi, intensi, autentici e potenti come solo la vita e la morte possono essere: è il caso di questo libro che proprio di vita e di morte ci parla, del virus sconosciuto che ci ha colti impreparati e, come un’onda gigantesca, ha travolto tutto e tutti, in particolare chi si è trovato per primo sulla sua traiettoria.

Questa sera alle ore 19,00 presso “l’Albergo LA VIGNA” si terrà la presentazione del libro “Emozioni virali. Le voci dei medici dalla pandemia”, Il pensiero Scientifico Editore. Interverranno gli autori Maria Gabriella Buzzi e Stefano Rocco. Modera il dibattito il giornalista Pasquale Raicaldo. Letture di Rino Vacca.

Trentasette racconti, scritti per lasciare una traccia di un tempo nuovo che ha travolto e stravolto le attività quotidiane di ogni singolo medico che, in un modo o nell’altro, si è trovato a dover dare risposte.

Trentasette storie di medici e pediatri di base, ospedalieri, ricercatori, liberi professionisti, medici militari, neolaureati e specializzandi, che si sono confrontati con la pandemia da SARS-Cov-2 che ha messo a nudo tutte le fragilità ma anche i miracoli di auto-organizzazione e di resilienza avvenuti in Italia durante la Fase 1.

L’idea di questo libro è nata all’interno del gruppo Facebook per soli medici, gruppo che conta circa 100.000 iscritti: qui lo scambio di idee, opinioni, pareri, pubblicazioni scientifiche, ha permesso che il dibattito portasse a scelte e discussioni di grande utilità per la gestione dei pazienti Covid in fasi più o meno critiche. Ma non solo.

Ads

Tra i tanti post tecnici, sono state innumerevoli le voci, le emozioni, di chi vedeva morire pazienti, familiari e colleghi, o si ammalava egli stesso, di chi si è ritrovato in un contesto a cui l’Università non l’aveva preparato, di chi imparava a sue spese sul campo mentre ancora non aveva completato gli studi specialistici, di chi è tornato a lavorare a mani nude oppure si è riproposto in mille altri ruoli, volontario…

Ads

Da queste emozioni nasce “”Emozioni virali. Le voci dei medici dalla pandemia”, un libro che mette a nudo le debolezze, l’ironia, il coraggio, la paura, gli “affetti collaterali” vissuti dai medici e oggi raccontati per non essere dimenticati.

Un libro dedicato “A chi ha perso la vita, a chi non dimentica, a chi non sarà più lo stesso”, e i cui  diritti d’autore saranno devoluti alle famiglie dei medici deceduti per Covid-19 (176 al 12.08.2020). 

Articoli Correlati

Rispondi

Back to top button