Statistiche
ARCHIVIO 3ARCHIVIO 5POLITICA

Enzo e il braccio di ferro infinito con gli Sciarappa

La giunta è fatta. Anzi no. Ma di certo sarà servita entro lunedì sera, quando il sindaco Enzo Ferrandino la ufficializzerà in occasione del primo consiglio comunale che lo vedrà vestire i panni di primo cittadino di Ischia. I giochi sarebbero fatti e anche da diversi giorni (pur in presenza di un esecutivo che invero non entusiasma più di tanto), se non fosse che dal quartier generale di via Michele Mazzella quelli del gruppo Sciarappa si siano messi di traverso ed abbiano dichiarato la loro indisponibilità a mettersi a novanta gradi per il bene della “patria”.

D’altronde, con Luca Montagna e company Enzo Ferrandino non è riuscito a legare dall’inizio, da quando cioè ha iniziato le sue consultazioni per formare il nuovo esecutivo. Il sindaco in un primo momento si sentì richiedere dagli sciarappini la presidenza del consiglio comunale ed un assessorato. Il primo cittadino rispose loro che avrebbe preferito cedere la poltrona di presidente ad Ottorino Mattera, motivando la richiesta con la necessità di ammorbidire il geometra che veniva ritenuto particolarmente vicino all’ex Giosi Ferrandino. A questo punto dall’altra parte della barricata avrebbero anche deciso di venire incontro ad Enzo e così ecco la proposta bis: assessorato e controllo sulla società partecipata Ischia Ambiente. Ma anche stavolta il sindaco ha risposto picche, riferendo che avrebbe voluto cedere solo le partecipate, Genesis compresa.

Adesso la domanda è una e sola: come andrà a finire? Volendo rispettare un criterio logico, a rinunciare all’assessorato dovrebbe essere la lista di Paolo Ferrandino, Insieme per Ischia, che non a caso ha espresso un solo consigliere dopo le elezioni dello scorso 11 giugno. Ma il primo cittadino potrebbe proseguire dritto per la sua strada e a questo punto i consiglieri Luca Montagna e Valeria De Siano potrebbero decidere di appoggiare la maggioranza soltanto in singoli casi. Maggioranza che così, da dieci contro sei, si ritroverebbe con un imbarazzante otto a otto, in grado di paralizzare l’attività amministrativa. Insomma, qui davvero si gioca sul filo del rasoio.

Articoli Correlati

0 0 voti
Article Rating
Sottoscrivi
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
Back to top button
0
Mi piacerebbe avere i vostri pensieri, per favore commentatex