ARCHIVIO 5

Enzo Ferrandino: fervono gli ultimi preparativi per il Natale ischitano

Di Mauro Iovino

Il vice sindaco di Ischia, Enzo Ferrandino, scrive agli ischitani utilizzando il social netwoork Facebook, facendo il punto della situazione rispetto alle luminarie ormai collocate nei punti cruciali e più importanti del paese ricordando altresì la situazione di alcune strade ancora interrotte per i lavori fognari, ormai quasi conclusi, ma prossime ad essere riaperte e sistemate.

Ecco il messaggio del vice sindaco Enzo Ferrandino:

“Belle le luminarie, originale ed elegante l’allestimento del platano al porto. Suggestivo il colpo d’occhio che offre piazza Antica Reggia ai pedoni e agli automobilisti che vi passano notte tempo. Diventerà sicuramente visitatissimo dagli ischitani e dai turisti il vicoletto di via G. da Procida ad Ischia ponte con i “Mondi Sommersi”, attuamente in corso di allestimento sotto la attenta direzione del bravo Arch. Marco Cortese.
Tutto ciò non va interpretato come il vacuo tentativo di un’amministrazione di nascondere inefficienze o defaillance sul territorio dietro lo scintillio delle mille luci natalizie, ma lo sforzo convinto di rendere il nostro paese più bello ed accogliente agli occhi dei turisti (merce rara solo 7 o 8 anni fa nel periodo natalizio) che anche quest’anno, un po’ più numerosi rispetto all’altro anno e agli anni precedenti, saranno ospiti del nostro paese.
Tutto questo fa parte di una azione politico – amministrativa, iniziata oramai da 8 anni, che mira a far diventare competitiva la nostra località in un periodo dell’anno spento turisticamente, sulla scorta di quanto è stato fatto in realtà come Salerno e dintorni. Chiaramente molto c’è ancora da fare, specialmente in comunicazione e promozione, e queste saranno le sfide che si lanceranno per il prossimo futuro e per gli anni a venire.
Con altrettanta franchezza però sento l’esigenza di puntualizzare alcuni passaggi a quanti, sottolineando la evidente bellezza delle luminarie, hanno avuto la sensibilità di ricordare la situazione di dissesto di alcune nostre strade oggetto di lavori per la realizzazione della rete fognaria. In primavera inoltrata il Comune d’Ischia è riuscito ad intercettare dalla Regione Campania un flusso di finanziamenti ingente (più di 5 Milioni di euro) per la realizzazione delle fogne. Una delle prescrizioni imposta dalla misura europea era che i lavori avrebbero dovuto essere ultimati entro la fine di quest’anno, salvo limitate e motivate proroghe. Ecco perché l’amministrazione, con senso di responsabilità, ha acconsentito all’esecuzione dei lavori anche nei mesi estivi, nonostante le vibranti e talvota improprie proteste della collettività. Oggi, dopo la realizzazione di oltre il 70% delle opere progettate ed appaltate, dopo i rifacimenti delle opere non realizzate a regola d’arte dalle ditte esecutrici – in seguito alle contestazioni effettuate tempestivamente dal comune alle medesime ditte – se alcuni tratti viari risultano essere ancora dissestati, ciò è dovuto unicamente alla circostanza che gli stessi non sono stati ancora ultimati e consegnati.
Quando i lavori saranno ultimati e collaudati, allora avremo strade nuove, perfettamente asfaltate e con la segnaletica orizzontale ridisegnata.
Ciò non toglie che, nei prossimi giorni, avvicinandosi le festività natalizie, le strade chiuse saranno riaperte ed aggiustate al meglio al fine di consentirne l’utilizzo.
Gli obiettivi che si stanno perseguendo simultaneamente sono il completamento della rete fognaria, che con l’ausilio del depuratore funzionante, garantirà un’ acqua più pulita nei prossimi anni ed un paese caldo ed illuminato per il Santo Natale, in modo da attrarre i tanti turisti ed ospiti che potrebbero, come credo, preferire Ischia ad altre località.
Colgo l’occasione per augurare a tutte le ischitane e a tutti gli ischitani un sereno Natale in famiglia, magari a passeggio per le vie illuminate di Ischia”.

Annuncio
Tags

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close