ARCHIVIO 2ARCHIVIO 5POLITICA

Enzo sindaco, compito immane

Da dove iniziare l’elenco delle enormi problematiche che deve affrontare il nostro nuovo Sindaco? Oggi esamineremo solo alcune cose. Nel bilancio consuntivo del 2016, da poco approvato in Consiglio Comunale, risulta che il comune è creditore di una cifra enorme nei riguardi di cittadini morosi a vario titolo. Durante la campagna elettorale, come abitualmente avviene, vi è stato un lancio e uno scambio di accuse tra le parti presenti alla competizione. Vi è stato un travaso all’ultimo momento anche di candidati da una parte all’altra. Per evitare maldicenze, che in un paese lasciano molto spesso tracce indelebili, vuole il nuovo sindaco rendere note le liste dei debitori? Se non con elenchi nominativi almeno per categorie aggregate?

A cosa servirebbe, vi starete magari chiedendo. Servirebbe a comprendere se Enzo Ferrandino vuole rendere l’Ente pubblico di via Iasolino trasparente o meno. Votare Gianluca significava avere più probabilità per una trasparenza dell’Ente a 360 gradi essendo Enzo considerato una continuità della passata amministrazione. Quando sosteniamo che bisogna creare intorno ad Enzo una schermatura per difenderlo da chi ha interesse a nascondere le cose si vuole sostenere che da parte di Enzo Ferrandino si chiede una svolta significativa. La trasparenza totale degli atti emessi dall’Ente, tanto per intenderci.

E poi, quali sono le altre cose che i cittadini si aspettano? Una conduzione di Ischia Ambiente che riduca i costi e le eventuali malversazioni che pure sono emerse negli anni scorsi. La società manca di una struttura di controllo che eviti sprechi e che riduca sensibilmente i costi di gestione. Vogliamo sapere dove sono i guasti, se esistono, nella società. Vorremmo sapere perché al 31 marzo non è stata convocata l’assemblea per il consuntivo 2016 e come si spendono 7.8 milioni di euro per pulire 3 Kmq di territorio. Su Ischia Risorsa Mare i cittadini si aspettano di sapere come una società che incassa quasi un milione di euro provoca un disavanzo anche in considerazione che non ha spese come la tassa sulla spazzatura.

Con questo articolo stiamo tentando di dire ad Enzo che nel prossimo discorso di insediamento in Consiglio Comunale molti cittadini sperano di capire che svolta vuol dare al paese e se possiamo  augurarci una discontinuità dall’amministrazione passata che purtroppo non è mai riuscita a dare complete ed esaurienti informazioni ai cittadini ed agli addetti alla stampa. Sto aspettando ancora una risposta, da anni, ad una richiesta sul contratto per l’illuminazione elettrica pubblica ormai scaduto ed anche rinnovato. Enzo, vorremmo tanto un nuovo corso. Sarà possibile?

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close